Proverbi greci antichi: detti e modi di dire

Raccolta di proverbi greci antichi, detti e modi di dire popolari in Grecia tradotti in italiano, come testimonianza della saggezza del di questo popolo di antica tradizione.

proverbi greci antichi

Proverbi greci

– Fai attenzione ai tuoi nemici, perché sono i primi a scoprire i tuoi errori.

– Un rovo secco non si può piegare.

– Simile a un dio mi sembra quell’uomo.

– E’ buono anche il pane dopo il pane.

– L’uomo è un mondo in miniatura.

– Ma non bisogna che tu decida sull’altare.

– Molte sono le cose straordinarie, ma non vi è nulla di più straordinario dell’uomo.

– Ascolta chi ha quattro orecchie.

– Il giorno vede le azioni della notte e ride.

– Un uomo cattivo vive a lungo.

– Ascolta le parole che provengono dal cuore.

– Anche la formica ha la sua collera.

– L’inizio della saggezza è il silenzio.

– Con l’abitudine si crea quasi una seconda natura.

– I fatti sono frutti, le parole sono foglie.

– Lo stupido si capisce dalle parole, il vaso dal suono.

– Aspetta il più saggio di tutti i consiglieri, il tempo.

– Chiedevano secchi e rifiutavano vasche.

– Dove semina la rabbia, miete il pentimento.

– Non è possibile frenare un grande sasso quando lo si è lasciato andare dalla mano, né un discorso quando è uscito dalla lingua.

– Molte astuzie conosce la volpe, una sola, ma grande, il porcospino.

– Un lupo potrebbe sposare una pecora prima che succedano talune cose.

– La chiacchiera, che molta gente propaga, non perisce mai completamente.

– I vasi vuoti fanno molto rumore.

– La pigrizia è la madre di tutti i mali.

– Meglio ascoltare che parlare molto.

– La curiosità è l’inizio della sapienza.

– Un amore inopportuno non è diverso dall’odio.

– Commettere lo stesso peccato due volte non è segno di saggezza.

– Un pesce inizia a puzzare dalla testa.

– L’inferno, inutile ai savi, è necessario all’insensata plebe.

– Un gregge senza pastore rischia di diventar cibo per i lupi.

– Se dici ciò che vuoi, devi ascoltare in risposta ciò che non vuoi.

– Gli occhi sono la dimora della vergogna.

– Chi smette di essere amico non lo è mai stato.

– La lingua per un uomo è un’arma più tagliente della spada.

– Un cuore che ama è sempre giovane.

– I retti ragionamenti fanno più presa delle robuste mani.

– La verità la puoi conoscere da un bambino o da un pazzo.

– E’ la mente che vede e che ode; ogni altra cosa è sorda e cieca.

– Quando il vino è dentro, le parole escono.

– Quando il fuoco si appiccica alla casa del tuo vicino, la tua è in pericolo.

– Tutte le cose importanti da sapere sono difficili da imparare.

– In un attimo, possiamo passare dal sublime al ridicolo.

– Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un’esistenza felice, la più grande è l’amicizia.

– L’uomo che sta annegando si aggrappa ai suoi stessi capelli.

– Il tempo è un dottore che guarisce tutti i mali.

– Una persona fortunata è una persona che pianta ciottoli e raccoglie patate.

– Acqua e fuoco non possono mai mescolarsi.

– Un oratore senza giudizio è un cavallo senza briglie.

– Favore ricevuto, gratitudine finita.

– Le piccole opportunità sono spesso l’inizio di grandi imprese.

– Il discorso è seducente, ma chi parla è inattendibile.

– Spesso per l’uomo il tacere è il più saggio dei pensieri.

– Se la pelle di leone non basta, mettiti quella di volpe.

– L’uomo saggio impara molte cose dai suoi nemici.

– Tutti gli uomini per natura tendono al sapere.

– Il potere mostra l’uomo.

– Meglio imparare tardi, che non farlo affatto.

– I secoli si copiano l’un l’altro.

– Conosci te stesso.

– Chi non sopporta la sfortuna è davvero sfortunato.

– Tutto scorre.

– Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono.

– Vivi nascosto.

– L’uomo saggio impara molte cose dai suoi nemici.

– So di non sapere.

– La persona analfabeta è come un pezzo di legno non scolpito.

– Come volevasi dimostrare.

– Si impara soffrendo.

– La vita è breve, l’arte è lunga, l’occasione fuggevole, l’esperimento pericoloso.

– L’uomo è per sua natura un animale politico.

– L’uomo è la misura di tutte le cose.