salmo 14

Salmo 14: completo, commento

CommentoNel salmo 14 l’autore descrvive la situazione personale di sgomento per le brutte cose che accadono intorno a lui, ma getta le sue paure sugli empi certo che essi tremeranno di spavento perché non recitano le preghiere a Dio.

Salmo 14 completo

[1] Al maestro del coro. Di Davide. Lo stolto pensa: “Non c’è Dio”. Sono corrotti, fanno cose abominevoli: nessuno più agisce bene.

[2] Il Signore dal cielo si china sugli uomini per vedere se esista un saggio: se c’è uno che cerchi Dio.

[3] Tutti hanno traviato, sono tutti corrotti; più nessuno fa il bene, neppure uno.

[4] Non comprendono nulla tutti i malvagi, che divorano il mio popolo come il pane?

[5] Non invocano Dio: tremeranno di spavento, perché Dio è con la stirpe del giusto.

[6] Volete confondere le speranze del misero, ma il Signore è il suo rifugio.

[7] Venga da Sion la salvezza d’Israele! Quando il Signore ricondurrà il suo popolo, esulterà Giacobbe e gioirà Israele.