Salmo 138

CommentoIl salmo 138 si presenta come un canto di ringraziamento a Dio, da parte del salmista, per avere usato misericordia verso di lui, ascoltando la sua preghiera. Egli desidera lodare il Signore e si rifiuta di aderire a qualsiasi idolo, perchè vuole cantare esclusivamente a Lui. La risposta di Dio non si è fatta attendere e lo ha reso più forte di fronte a tutti i suoi avversari.

salmo 138

Salmo 138 completo

[1] Di Davide. Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore: hai ascoltato le parole della mia bocca. A te voglio cantare davanti agli angeli,

[2] mi prostro verso il tuo tempio santo. Rendo grazie al tuo nome per la tua fedeltà e la tua misericordia: hai reso la tua promessa più grande di ogni fama.

[3] Nel giorno in cui t’ho invocato, mi hai risposto, hai accresciuto in me la forza.

[4] Ti loderanno, Signore, tutti i re della terra quando udranno le parole della tua bocca.

[5] Canteranno le vie del Signore, perché grande è la gloria del Signore;

[6] eccelso è il Signore e guarda verso l’umile ma al superbo volge lo sguardo da lontano.

[7] Se cammino in mezzo alla sventura tu mi ridoni vita; contro l’ira dei miei nemici stendi la mano e la tua destra mi salva.

[8] Il Signore completerà per me l’opera sua. Signore, la tua bontà dura per sempre: non abbandonare l’opera delle tue mani.