Angelica: a cosa serve l’erba aromatica con proprietà terapeutiche curative

Proprietà terapeutiche dell’angelica, dove cresce, come si presenta esteriormente e a cosa serve quest’erba aromatica, detta anche degli angeli, utile in varie circostanze, ad esempio per favorire l’appetito o combattere dolori gastrointestinali.

angelica: proprietà curative

Proprietà curative dell’angelica

Si tratta di un’erbacea alta da uno a due metri, conosciuta anche come erba aromatica degli angeli, dotata di fusto vuoto avente diametro di circa cinque centimetri.

Le foglie sono frastagliate, mentre i fiori bianchi sono raccolti in ombrelle composte di circa trenta raggi.

Cresce nei luoghi ombrosi e umidi del piano e delle colline di tutta Italia, fiorisce durante il periodo estivo.

Viene usata la radice che può essere raccolta in primavera o in autunno, quando la pianta ha raggiunto due anni d’età.

Circa le proprietà terapeutiche, l’infuso favorisce la digestione, inoltre esercita azione stimolante sullo stomaco, favorendo l’appetito.

Molto utile anche contro i dolori gastrointestinali di origine nervosa.

L’angelica agisce anche come sudorifera e facilita l’espettorazione.

Per quanto riguarda i modi d’impiego, l’angelica può essere assunta come infuso in una tazza di acqua bollente.