Frasi sul giudicare: aforismi su chi giudica

aforismi su chi giudica
aforismi su chi giudica

Aforismi sul giudicare, frasi su chi giudica gli altri e citazioni sul giudizio di coloro che pretendono di esprimere una sentenza negativa su altre persone senza sapere.

Aforismi sul giudicare

– Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall’uso che sa farne.

– Non giudicare dalla piccolezza degli inizi, una volta mi fecero notare che non si distinguono per ordine di grandezza i semi che danno erbe annuali da quelli che danno alberi centenari. (San Josemaria Escrivà De Balaguer)

– La vita è breve, l’arte vasta, l’occasione fuggevole, l’esperimento malcerto, il giudizio difficile. (Ippocrate)

– In ciò che si sembra si è giudicati da tutti; in ciò che si è da nessuno.

– Uno viene giudicato in base agli amici che si sceglie. (Esopo)

– Quando permetti ai giudizi degli altri di diventare più importanti dei tuoi, finisci per cedere il tuo potere. (Marcia Grad Powers)

– Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati.

– Astenersi dal giudicare implica un’infinita speranza. (Francis Scott Fitzgerald)

– La più alta espressione dell’empatia è nell’accettare e non giudicare.

– Ogni prodotto intellettuale deve essere giudicato dal punto di vista dell’epoca e delle persone dalle quali è stato prodotto. (Walter Horatio Pater)

– Non bisogna giudicare Dio da questo mondo, perché è soltanto un abbozzo che gli è riuscito male. (Vincent Van Gogh)

– Non giudicate secondo l’apparenza.

– Mettetevi al posto del vostro prossimo e mettete il prossimo al vostro posto; così giudicherete bene. Comprando, immaginate di essere chi vende e vendendo d’essere chi compra: così comprerete e venderete equamente. (San Francesco di Sales)

– Quando si è troppo giovani non si può giudicare bene, e neppure quando si è troppo vecchi.

– Presto si pente chi giudica con fretta. (Publilio Siro)

– Le società devono giudicarsi per la loro capacità di fare in modo che le persone siano felici. (Visconte Alexis Tocqueville)

– Giudicare significa non capire, perché, se si capisse, non si potrebbe giudicare. (Andrè Malraux)

– Non giudicare il dramma prima che sia finito.

– Non dare giudizi se non provi compassione. (Anne Mac Caffrey)

– Riflettere è considerevolmente laborioso; ecco perché molta gente preferisce giudicare.

– La più alta espressione dell’empatia è nell’accettare e non giudicare. (Carl Rogers)

– Bisognerebbe fare un lungo esame di coscienza prima di pensare a giudicare gli altri.

– La tendenza a giudicare gli altri è la più grande barriera alla comunicazione e alla comprensione. (Carl Rogers)

– Un giudizio negativo dà più soddisfazione di una lode, a condizione che sappia di invidia. (Jean Baudrillard)

– Non giudicare gli uomini dalla diversità dei monumenti funebri e delle tombe che adornano le strade: la cenere rende tutti uguali.

– Non giudicare un uomo dalle sue opinioni, ma da ciò che le sue opinioni hanno fatto di lui. (Georg Lichtenberg)

– In molte questioni i bambini, non irretiti dal dogmatismo, dalla passione, o dall’erudizione, giudicano con molta più verità degli adulti. (Adolph Freiherr Knigge)

– Per poter giudicare delle cose grandi e nobili, bisogna possedere un’anima altrettanto grande e nobile.

– Non dare di te stessa un vago giudizio morale basato su quello che potrebbero pensare gli altri. (E.L.James)

– Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido. (Albert Einstein)

– Arriva un momento, nella vita interiore delle famiglie, in cui i figli diventano, sia volontariamente, sia involontariamente, i giudici dei loro genitori. (Honoré de Balzac)

– L’uomo vede in superficie, Dio invece vede nel cuore; l’uomo guarda alle azioni esterne. Dio giudica invece le intenzioni.

Frasi su chi giudica

– È vero che, a giudicar per induzione, e senza la necessaria cognizione de’ fatti, si fa alle volte gran torto anche ai birbanti. (Alessandro Manzoni)

– Non bisogna giudicare gli uomini per le loro opinioni, ma per ciò che queste opinioni fanno di loro.

– Voglio ricordarvi che, mentre state giudicando un libro, anche il libro vi sta giudicando. (Stephen King)

– L’uomo va giudicato soprattutto dai suoi vizi; le virtù si possono fingere; i vizi invece sono sempre genuini.

– Chi mi ha eletto a giudicare se un essere debba vivere o se non debba vivere? (Fedor Michajlovic Dostoevskij)

– Non sono un angelo e non pretendo di esserlo. Non è uno dei miei ruoli. Ma non sono nemmeno il diavolo. Sono una donna e una seria artista, e gradirei essere giudicata per quello. (Maria Callas)

– È più facile giudicare l’ingegno di un uomo dalle sue domande che non dalle sue risposte.

– Non si devono giudicare gli uomini come si giudica un quadro o una statua, a un primo e unico sguardo; c’è un’interiorità e un animo che occorre approfondire. (Jean de La Bruyère)

– La massa ha scarsissima capacità di giudizio e assai poca memoria. (Arthur Schopenhauer)

– L’ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte.

– Non dobbiamo giudicare le persone senza prima imparare ad ascoltarle e rispettarle. (Paulo Coelho)

– I più giudicano gli uomini soltanto in base al loro successo e alla loro ricchezza.

– Ho imparato presto nella vita a non giudicare gli altri. Noi emarginati siamo molto felici e contenti di lasciare quel lavoro ai nostri superiori sociali. (Ethel Waters)

– Non bisogna giudicare gli uomini da quello che ignorano, ma da quello che sanno, e dal modo in cui lo sanno. (Vauvenargues)

– L’ignoranza che si riconosce, che si giudica e che si condanna, non è un’ignoranza intera: per esser tale, occorre che essa ignori sé stessa.

– Un errore di giudizio non è fatale, ma troppa ansietà sul giudizio si. (Pauline Kael)

– Gli uomini e gli affari hanno un loro punto di prospettiva: alcuni bisogna guardarli da vicino per poterli giudicare correttamente, altri si giudicano bene soltanto quando se ne è lontani.

– Spesso nel giudicare una cosa ci lasciamo trascinare più dall’opinione che non dalla vera sostanza della cosa stessa. (Lucio Anneo Seneca)

– La gente giudica poco secondo la verità, molto secondo le opinioni.

– Thomas Jefferson una volta ebbe a dire: Non dovremmo mai giudicare un presidente per la sua età, ma solo per il suo operato. E sin da quando mi ha detto così, ho smesso di preoccuparmi. (Ronald Reagan)

– Noi giudichiamo noi stessi per i nostri motivi e gli altri per le loro azioni. (Dwight Morrow)

– Giudica bene solo chi soppesa e confronta, e quando pronuncia la sua sentenza più dura non abbandona la carità. (William Wordsworth)

– Riflettere è considerevolmente laborioso; ecco perché molta gente preferisce giudicare. (José Ortega y Gasset)

– Non giudicate secondo le apparenze, ma giudicate con giusto giudizio.

– Non possiamo mai giudicare le vite degli altri, perché ogni persona conosce solo il suo dolore e le sue rinunce. Una cosa è sentire di essere sul giusto cammino, ma un’altra è pensare che il tuo sia l’unico cammino. (Paulo Coelho)

– Si trova necessariamente in una condizione migliore per giudicare colui che ha ascoltato le ragioni opposte, come in un processo. (Aristotele)

– Giudica bene solo chi soppesa e confronta, e quando pronuncia la sua sentenza più dura non abbandona la carità. (William Wordsworth)

– E’ necessario scegliere dopo aver giudicato e non giudicare dopo aver scelto. (Cicerone)

– È molto più difficile giudicare se stessi che giudicare gli altri. (Antoine de Saint-Exupery)

– Io ho le mie leggi e il mio tribunale per giudicare di me, e mi ci rivolgo più che ad altri.

– Abbiate pure cento belle qualità, la gente vi guarderà sempre dal lato più brutto. (Molière)

– Sospendere il giudizio serve soltanto a dichiarare che la verità sta da qualche parte, se solo sapessimo dove. (William Cowper)

– Dio giudica l’albero dai frutti, non dalle radici. (Paulo Coelho)

– Noi siamo molto più capaci di notare i vizi piuttosto che le virtù dei nostri consimili. (Denis Diderot)

Citazioni sul giudicare

– Non importa quanto insignificante possa essere la cosa che dovete fare: fatela meglio che potete, prestatele tutta l’attenzione che prestereste alla cosa che giudicate più importante; infatti sarete giudicati da queste piccole cose. (Mahatma Gandhi)

– Più si giudica, meno si ama. (Nicolas de Chamfort)

– Non si dovrebbe mai esprimere con troppa precipitazione un giudizio sprezzante, neanche su esseri inferiori di altri pianeti. (Paul Scheerbart)

– Se giudichi le persone, non avrai tempo per amarle. (Madre Teresa di Calcutta)

– Quando giudichi gli altri, non definisci loro, definisci te stesso. (Wayne Dyer)

– Non giudicare gli uomini dalla loro pura apparenza; perché la risata leggera che spumeggia sulle labbra spesso ammanta le profondità della tristezza, e lo sguardo serio può essere il sobrio velo che copre una pace divina e la gioia. (Harry Chapin)

– Le persone giudicano sempre gli altri avendo come modello i propri limiti — e a volte l’opinione della società è piena di preconcetti e timori. (Paulo Coelho)

– Il saggio in ogni cosa guarda al proposito, non all’esito; cominciare dipende da noi, del risultato, invece, decide la sorte e io non le riconosco il diritto di giudicarmi.

– Dimmi da chi ti fai giudicare e ti dirò chi sei. In politica non è più un assioma tanto sicuro. (Francois Mitterand)

– L’amore è l’unico specchio dobbiamo usare per giudicare noi stessi e gli altri. (Bodie Thoene)

– In ciò che sembriamo veniamo giudicati da tutti; in ciò che siamo da nessuno. (Friedrich Schiller)

– Si deve fare appello a un certo grado di umiltà e di indulgenza quando si giudicano i meccanismi del cuore di un’altra persona. (Khaled Hosseini)

– Non si può giudicare il carattere di un uomo né condannare il suo comportamento se non si conosce lo stato del suo portafoglio.

– Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre. (Platone)

– Dio stesso non giudica nessun uomo prima che sia arrivata la fine dei suoi giorni. Perché dovremmo essere più precipitosi noi? (Samuel Johnson)

– Il pregiudizio è un’opinione che non si fonda sul giudizio. Così in tutti i paesi del mondo si inoculano ai bambini tutte le opinioni che si vuole, prima che essi possano giudicare di testa loro.

– Ma cosa pensi? Che non siamo giudicati per la nostra apparenza? Che il modo in cui ci presentiamo al mondo non sia importante? (Daniel auteuil)

– Per poter giudicare delle cose grandi e nobili, bisogna possedere un’anima altrettanto grande e nobile. (Michel de Montaigne)

– Non vengo giudicato dal numero di volte in cui fallisco, ma dal numero di volte in cui ho successo. E il numero di volte in cui ho successo è direttamente proporzionale a quello delle volte in cui io fallisco eppure continuo a provare. (Tom Hopkins)

– Ciascuno giudica bene ciò che conosce, e solo di questo è buon giudice. (Aristotele)

– Quando penso che un uomo giudica un altro uomo, mi sento i brividi addosso. (Hugues Lamennais)

– Il nostro essere è il nostro passato. E solamente col passato è possibile giudicare le persone.

– Mentre giudicate dal mio aspetto esteriore, in silenzio sto facendo la stessa cosa di voi, anche se il novanta per cento di possibilità che, in entrambi i casi, le nostre ipotesi siano sbagliate. (Richelle E. Goodrich)

– C’è bisogno di orecchi molto resistenti per sentirsi giudicare con sincerità.

– Non dobbiamo mai giudicare la vita degli altri, perché ciascuno conosce il proprio dolore e la propria rinuncia. (Paulo Coelho)

– Per giudicare un uomo bisogna almeno conoscere il segreto del suo pensiero, delle sue sventure, delle sue emozioni. (Honoré de Balzac)

– Il mio giudice è il Signore! Non vogliate perciò giudicare nulla prima del tempo, finché venga il Signore.

– Quanto poco vedono ciò che è, coloro che danno i loro frettolosi giudizi su ciò che sembra. (Robert Southey)

– La vita è breve, l’arte vasta, l’occasione istantanea, l’esperienza ingannevole, il giudizio difficile.

– Giudico le persone in base ai loro princìpi, non ai miei. (Martin Luther King)

– Giudicare è un’illusione, perché, se dovete giudicare, vi servite della vostra scala di valori. Dietro al giudizio si cela l’idea che siamo tutti identici. (Swami Prajnanapada)

– È facile giudicare gli altri, ma ci rendiamo conto di quanto sia meschino il nostro disprezzo solo quando li abbiamo persi, quando ce li portano via. (Carlos Ruiz Zafon)

Modifica impostazioni privacy