Aforismi su chi giudica: frasi e citazioni su chi critica gli altri

Citazioni e aforismi su chi giudica, riflessioni, massime, proverbi e frasi su coloro che pretendono di esprimere una sentenza negativa su altre persone senza sapere.

aforismi su chi giudica
aforismi su chi giudica

Frasi e aforismi su chi giudica

– Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall’uso che sa farne.

– In ciò che si sembra si è giudicati da tutti; in ciò che si è da nessuno.

– Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati.

– La più alta espressione dell’empatia è nell’accettare e non giudicare.

– Non giudicate secondo l’apparenza.

– Quando si è troppo giovani non si può giudicare bene, e neppure quando si è troppo vecchi.

– Non giudicare il dramma prima che sia finito.

– Riflettere è considerevolmente laborioso; ecco perché molta gente preferisce giudicare.

– Bisognerebbe fare un lungo esame di coscienza prima di pensare a giudicare gli altri.

– Non giudicare gli uomini dalla diversità dei monumenti funebri e delle tombe che adornano le strade: la cenere rende tutti uguali.

– Per poter giudicare delle cose grandi e nobili, bisogna possedere un’anima altrettanto grande e nobile.

– L’uomo vede in superficie, Dio invece vede nel cuore; l’uomo guarda alle azioni esterne. Dio giudica invece le intenzioni.

– Non bisogna giudicare gli uomini per le loro opinioni, ma per ciò che queste opinioni fanno di loro.

– L’uomo va giudicato soprattutto dai suoi vizi; le virtù si possono fingere; i vizi invece sono sempre genuini.

– È più facile giudicare l’ingegno di un uomo dalle sue domande che non dalle sue risposte.

– L’ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte.

– I più giudicano gli uomini soltanto in base al loro successo e alla loro ricchezza.

– L’ignoranza che si riconosce, che si giudica e che si condanna, non è un’ignoranza intera: per esser tale, occorre che essa ignori sé stessa.

– Gli uomini e gli affari hanno un loro punto di prospettiva: alcuni bisogna guardarli da vicino per poterli giudicare correttamente, altri si giudicano bene soltanto quando se ne è lontani.

– La gente giudica poco secondo la verità, molto secondo le opinioni.

– Non giudicate secondo le apparenze, ma giudicate con giusto giudizio!

– Io ho le mie leggi e il mio tribunale per giudicare di me, e mi ci rivolgo più che ad altri.

– Più si giudica, meno si ama.

– Il saggio in ogni cosa guarda al proposito, non all’esito; cominciare dipende da noi, del risultato, invece, decide la sorte e io non le riconosco il diritto di giudicarmi.

– Non si può giudicare il carattere di un uomo né condannare il suo comportamento se non si conosce lo stato del suo portafoglio.

– Il pregiudizio è un’opinione che non si fonda sul giudizio. Così in tutti i paesi del mondo si inoculano ai bambini tutte le opinioni che si vuole, prima che essi possano giudicare di testa loro.

– Ciascuno giudica bene ciò che conosce, e solo di questo è buon giudice.

– Il nostro essere è il nostro passato. E solamente col passato è possibile giudicare le persone.

– C’è bisogno di orecchi molto resistenti per sentirsi giudicare con sincerità.

– Il mio giudice è il Signore! Non vogliate perciò giudicare nulla prima del tempo, finché venga il Signore.

– La vita è breve, l’arte vasta, l’occasione istantanea, l’esperienza ingannevole, il giudizio difficile.

Mappa del sito