Salmo 84: completo, commento



CommentoIl salmo 84 non è altro che una celebrazione del pellegrinaggio al tempio di Gerusalemme, con particolare riferimento alla prima pioggia che lo pone in coincidenza con l’autunnale festa delle Capanne, periodo in cui, dopo l’aridità estiva, riprendeva la vegetazione nelle zone desertiche.

salmo 84

Salmo 84 completo

[1] Al maestro del coro. Su “I torchi…”. Dei figli di Core. Salmo.

[2] Quanto sono amabili le tue dimore, Signore degli eserciti!

[3] L’anima mia languisce e brama gli atri del Signore. Il mio cuore e la mia carne esultano nel Dio vivente.

[4] Anche il passero trova la casa, la rondine il nido, dove porre i suoi piccoli, presso i tuoi altari, Signore degli eserciti, mio re e mio Dio.

[5] Beato chi abita la tua casa: sempre canta le tue lodi!

[6] Beato chi trova in te la sua forza e decide nel suo cuore il santo viaggio.

[7] Passando per la valle del pianto la cambia in una sorgente, anche la prima pioggia l’ammanta di benedizioni.

[8] Cresce lungo il cammino il suo vigore, finché compare davanti a Dio in Sion.

[9] Signore, Dio degli eserciti, ascolta la mia preghiera, porgi l’orecchio, Dio di Giacobbe.

[10] Vedi, Dio, nostro scudo, guarda il volto del tuo consacrato.


[11] Per me un giorno nei tuoi atri è più che mille altrove, stare sulla soglia della casa del mio Dio è meglio che abitare nelle tende degli empi.

[12] Poiché sole e scudo è il Signore Dio; il Signore concede grazia e gloria, non rifiuta il bene a chi cammina con rettitudine.

[13] Signore degli eserciti, beato l’uomo che in te confida.