Come fare acqua distillata demineralizzata per ferro da stiro

Indicazioni per produrre acqua demineralizzata in casa in maniera facile e veloce, adatta per il ferro da stiro ma anche per molti altri usi, cosa distingue questo tipo di acqua da quella distillata.

acqua demineralizzata

A cosa serve l’acqua demineralizzata

Prima di tutto è opportuno non confondere l’acqua demineralizzata con l’acqua distillata.

L’acqua demineralizzata è un’acqua privata dei sali minerali tipici normalmente presenti, tra cui calcare e gas, mentre l’acqua distillata è un’acqua purissima utilizzata quasi esclusivamente in medicina ottenuta attraverso l’elettrolisi, processo che la scompone nei suoi due elementi idrogeno e ossigeno, che vengono poi fatti condensare.

L’acqua demineralizzata si presta ad essere usata per vari impieghi domestici e il saperla produrre da soli in casa può far risparmiare qualche soldo.

Questo tipo di acqua è molto indicata innanzitutto per il ferro da stiro, infatti la totale assenza di calcare evita dannose incrostazioni che accorcerebbero la durata del nostro caro piccolo elettrodomestico.

Inoltre è utile per innaffiare le piante grasse, per rabboccare il radiatore e per riempire la vaschetta del tergicristallo di qualunque automobile.

E’ ottima per pulire l’acciaio inox di cucina e la rubinetteria e nel trattamento dei capi prima di fare il bucato.

Può essere usata, con preventivo suo riscaldamento, per lavare i capelli che assumeranno un aspetto più brillante e pulito.

Produzione di acqua demineralizzata

Procurarsi una pentola, un coperchio bucato, un tubo di vetro a spirale, una bacinella e una borsa del ghiaccio.

Dopo avere fissato saldamente con del nastro adesivo il tubo di vetro a spirale al buco del coperchio, portare a bollore nella pentola dell’acqua di rubinetto, mantenendo il coperchio chiuso e, appena il vapore inizia a fuoriuscire nel tubo, posizionare l’estremità libera di quest’ultimo nella bacinella, per fare in modo che possa essere raccolta l’acqua di condensa.

Fatto questo, appoggiare la borsa del ghiaccio piena di cubetti sul collo del tubo, con lo scopo di ottenerne il raffreddamento e la condensazione.

Mantenere la borsa col ghiaccio bene aderente al tubo, attendendo che tutta l’acqua presente nella pentola sia passata nel tubo sotto forma di condensa e il liquido derivante sia stato raccolto nella bacinella.