Pirenei: origine del nome, dove si trovano, escursioni nella catena montuosa

Guida turistica dei Pirenei, escursioni consigliate e indicazione dei principali monti che fanno parte di questa importante catena montuosa situata al confine tra Francia e Spagna.

Pico de Aneto - Pirenei (Francia)

Turismo Pirenei

Si dice che il nome Pirenei tragga origini dal termine greco peiro che tradotto in italiano vuol dire infilzare facendo riferimento alle cime appuntite della catena che sembrano trafiggere il cielo.

Altri pareri lo vogliono derivante dalla ninfa Pirene che, essendo stata rapita da Eracle, partorì un serpente e per questo, molto spaventata, scappò a gambe levate proprio sui monti Pirenei, dove trovò la morte sbranata dalle feroci bestie del luogo.

Geografia Pirenei

I Pirenei, che si trovano al confine tra Francia e Spagna, vengono suddivisi in varie zone geografiche, tra cui i Pirenei centrali, che si estendono verso est a partire da Port de Canfranc fino ad arrivare alla Val d’Aran, includendoo le tre cime maggiori della catena montuosa Picco d’Aneto, nella cresta di Maladeta con i suoi 3404 metri di altezza, Monte Posets, alto 3.375 m, e Monte Perdido, che raggiunge i 3.355 m di altitudine sul livello del mare.

Meno elevati sono i Pirenei atlantici che vedono diminuire le loro altezze in maniera graduale procedendo da est verso ovest.

Con un’altezza media abbastanza costante i Pirenei orientali si estendono fino al dirupo repentino, che si può notare nella zona conosciuta col nome di Albères.

Il Picco d’Aneto è la monte più alto dei Pirenei, situato interamente nel territorio spagnolo in Aragona.

Sul versante nord della vetta del Picco d’Aneto si trova un grande ghiacciaio, il maggiore dei Pirenei.

Per gli appassionati di alpinismo dotati di una certa esperienza si può affermare che l’ascesa alla cima del Picco d’Aneto non presenta grosse difficoltà.

Tra gli altri monti della catena che superano i 3000 metri di altitudine si possono ricordare il Pic Maudit, Cilindro di Marboré, Pic de la Maladeta, Vignemale o Pique Longue, Clot de la Hount, Soum de Ramond, Pic du Marboré, Pic de Cerbillona, Pic de Perdiguère, Pic de Montferrat, Pic Long, Pic Schrader o Grand Batchimale, Pic de Campbieil, Pic de la cascade orientale, Pic Badet, Balaïtous, Pic du Taillon, Pica d’Estats, Punta del Sabre, Pic de la Munia, Pointe de Literole, Pic des Gourgs Blancs, Pic de Royo, Pic des Crabioules, Pic de Maupas, Pic Lézat, Pic de la cascade occidental, Pic de Néouvielle, Pic de Troumouse, Pics d’Enfer, Pic de Montcalm, Grand pic d’ Astazou, Épaule du Marboré, Pic du port de Sullo, Pic des Spijeoles, Pic de Quayrat, Pic des Trois Conseillers, Turon de Néouvielle, Pic de Batoua, Petit Vignemale, Pic de Besiberri Sud, Pic Ramougn, Tour du Marboré, Casque du Marboré e Grande Fache.

Sono in funzione alcuni rifugi attrezzati per il trekking dei pirenei, che hanno lo scopo di agevolare gli escursionisti nella salita alle molte vette citate e anche ad altre, seguendo vari itinerari, tra cui vale la pena citare, per l’ottimo servizio di ristoro offerto, il Rifugio Baysselance, il Rifugio della Rencluse, il Rifugio di Tuquerouye, il Rifugio di Vénasque e il Rifugio dei Sarradets.