siti web definizione

Siti web: cosa vuol dire, definizione e tipi

Cosa vuol dire siti web, definizione e tipi che servono a definirne la categoria, dal sito personale o di organizzazioni no profit, al sito aziendale come vetrina o di commercio elettronico inteso come negozio virtuale dove vendere prodotti.

Definizione siti web

Un sito web è un insieme organizzato di pagine web accessibili tramite la rete internet attraverso l’utilizzo di un programma di navigazione, detto comunemente browser. I siti web possono essere statici e dinamici oppure implementare anche entrambe le tecnologie.

I siti statici sono formati da pagine create una per una scrivendo e modifiando il codice della pagina manualmente tramite appositi programmi più o meno evoluti, detti editor web.

I siti web dinamici sono tecnicamente più complessi, utilizzano in generre uno o più database per l’archiviazione dei dati e possono essere aggiornati spesso anche tramite interfaccia web.

Le principali categorie di siti web sono il sito personale, il sito aziendale e il sito di commercio elettronico. Il sito personale è quello che contiene puramente informazioni relative all’individuo o al piccolo gruppo di persone che lo gestisce.

Il sito aziendale è una vetrina sul web di una determinata azienda, mentre il sito di commercio elettronico implementa alcune speciali tecnologie per gestire al meglio una attività di vendita on line di beni o servizi.

Un portale web è un particolare sito che costituisce un punto di partenza per la navigazione nel web, una guida ragionata di risorse per aiutare l’utente a districarsi tra le maglie della rete.

Tra le figura professionali che concorrono tecnicamente a realizzare un sito web spicca in primo luogo il webmaster, il progettista e il responsabile tecnico del sito, il Seo (sigla inglese di search engine optimization) che si occupa del posizionamento del sito all’interno degli indici dei motori di ricerca.