Battistero San Giovanni in fonte (Sala Consilina)

Sala Consilina: cosa vedere, Battistero, Museo

Cosa vedere a Sala Consilina, itinerario per visitare il centro storico, comprensivo dei luoghi più significativi, tra cui Palazzo Grammatico, il Battistero, la Chiesa di Santo Stefano e il Museo Antiquarium.

Turismo Sala Consilina

Località situata in Campania nella provincia di Salerno, sulle pendici dei monti della Maddalena e sul versante orientale del Vallo di Diano, Sala Consilina ha un centro storico fondato dai longobardi nel luogo dove sorgeva anticamente una necropoli.

Furono i normanni, intorno all’anno mille, a costruirvi un castello a scopo difensivo.

Nel diciottesimo secolo Sala Consilina raggiunse il massimo splendore, in quel periodo vennero infatti eretti numerosi edifici nobiliari, chiese e cappelle.

Tra le costruzioni di maggiore importanza rientra il Palazzo Grammatico, risalente al 1722, avente un bel portale in bugnato e decorato con mensole a finestre e balconi.

Merita di esser visitato il Battistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte, caratterizzato da un interno contenente una sorgente le cui acque vengono convogliate dentro un fonte battesimale.

Questo edificio, la cui fondazione risale al quarto secolo, contiene alcuni dipinti raffiguranti i quattro evangelisti.

La chiesa di Santo Stefano del 1100, ha un interno a navata unica, dotato di quattro cappelle per ciascun lato, dove sono conservate due tavole di pregio, una avente per soggetto la Madonna della Consolazione con i santi Agostino, Stefano, Maria Maddalena e Monica, l’altra raffigurante invece Maria delle Grazie tra Sant’Onofrio e San Carlo Borromeo, opere del pittore Giovanni Di Gregorio.

Nel Museo Antiquarium è possibile vedere i reperti della necropoli antica.