Romania vacanze: guida, informazioni utili viaggio e turismo

Guida turistica Romania, tutte le cose da sapere prima di organizzare vacanze o viaggi in questo stato dell’Europa con capitale Bucarest.

cartina romania
cartina romania

Romania in breve

  • Capitale: Bucarest
  • Superficie in kmq: 237.500
  • Numero di abitanti: 22.303.000 (primo semestre 2001)
  • Religione: Ortodossa, con minoranze cattoliche, protestanti, ebree, musulmane.

Dove si trova la Romania

bandiera romania La Romania confina a nord con l’Ucraina, a est con la Moldavia, a ovest con l’Ungheria e la Serbia, a sud con la Bulgaria ed è bagnata a est dal Mar Nero. Il paese è attraversato dai Monti Carpazi e dalle Alpi Transilvaniche che formano una curva nella parte centrale. Al suo interno si estende il fertile bacino della Transilvania delimitato a nord ovest da monti Apuseni.

Lungo il confine con la Serbia e l’Ungheria si allungano fasce pianeggianti, sezione orientale del bassopiano pannonico, e più a sud, il banato. A sud verso la valle del Danubio si estende la Valacchia,(un tempo arida e stepposa, adesso in gran parte coltivata) mentre verso il confine con la Moldavia digradano i Carpazi. Sulla costa del Mar Nero si trova la paludosa Dobrugia, delimitata dalla parte finale del Danubio.

Idrografia Romania

Il Danubio segna la maggior parte dei confini della Romania con la Serbia e la Bulgaria e sfocia con un ampio delta (il più vasto d’Europa) nel Mar Nero. Altri fiumi importanti sono il Somes, il Mures, il Siret, l’Olt, l’Arges, lo Jiu e il Prut (al confine con la Moldavia).

Clima Romania

Il clima della Romania è di tipo continentale con una forte escursione termica stagionale, che si fa più moderata verso la zona costiera.

Popolazione

La maggioranza della popolazione è formata da rumeni con una consistente minoranza di ungheresi che si trova in Transilvania e al confine con l’Ungheria. Sono presenti altre minoranze di tedeschi, ebrei, ucraini, russi, serbi. Le minoranze bulgare, turche e rom sono in via di estinzione.

Fuso orario

In Romania, rispetto all’Italia occorre spostare le lancette dell’orologio un’ora in avanti durante tutto il periodo dell’anno.

Lingua parlata

La lingua ufficiale della Romania è il Romeno. Ci sono minoranze di madrelingua ungherese, ucraina e tedesca che hanno scuole proprie dove il Romeno viene insegnato come seconda lingua.

Economia della Romania

Sono in atto riforme economiche e sociali che cercano di superare il ritardo della crescita economica che c’è stato nei decenni scorsi. Il settore agricolo una volta predominante nell’economia del paese, ha diminuito la sua percentuale d’importanza, ora soltanto il 15% del prodotto interno lordo, lasciando maggior spazio a quello terziario e industriale, rappresentato dall’industria chimica, tessile, metallurgica, alimentare e della raffinazione del petrolio. La Romania è entrata a far parte dell’Unione Europea dal 1 gennaio 2007.

Quando andare in Romania

L’inverno piuttosto rigido in Romania è consigliato solo per una vacanza in montagna nelle stazioni sciistiche, per il resto del paese sono più indicati i mesi che vanno da maggio a settembre.

Documenti necessari viaggi Romania

Per l’ingresso in Romania occorre la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto fino a 90 giorni di permanenza.

Telefono

Per telefonare dall’Italia in Romania il numero è 0040 seguito dal prefisso senza lo 0 e il numero desiderato. Dalla Romania in Italia il numero è 0039 seguito dal prefisso e dal numero.

Elettricità

La corrente elettrica è a 220 volt.

Moneta e carte di credito

La moneta ufficiale della Romania è il nuovo Leu (Ron). Le carte di credito sono accettate negli alberghi e locali più importanti.

Come arrivare in Romania

Via aerea
La compagnia di bandiera romena Tarom, Alitalia, Carpatair e Blue Air effettuano voli diretti fra Italia e Romania.

Automobile
L’itinerario passa per Austria e Ungheria oppure Slovenia, Croazia e Ungheria.

Autobus
con EUROLINES, partenze da alcune città italiane per la Romania o con la compagnia ATLASSIB partenze da Torino per Constanta, da Bari per Bucarest, da Taranto per Suceava e Braila.

Treno
Ogni giorno dalla stazione di Venezia parte un treno per Budapest con una carrozza per Bucarest.

Dritte del giorno

Da non perdere