Mahatma Gandhi: frasi famose, aforismi e pensieri

Frasi famose di Mahatma Gandhi, aforismi e pensieri più belli di questo politico e filosofo indiano, fondatore della nonviolenza e padre dell’indipendenza indiana.

Mahatma Gandhi: frasi celebri

Frasi Mahatma Gandhi

– Finché porterai un sogno nel cuore, non perderai mai il senso della vita.

– Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia.

– La vera bellezza dopo tutto sta nella purezza di cuore.

– Un genitore saggio lascia che i figli commettano errori. È bene che una volta ogni tanto si scottino le dita.

– La paura ha la sua utilità, la vigliaccheria non ne ha affatto.

– Io amo e stimo Gesù, ma non sono cristiano. Lo diventerei se solo vedessi un cristiano comportarsi come lui.

– La vita di un agnello non è meno preziosa di quella di un essere umano. Trovo che più una creatura è indifesa, più ha il diritto ad essere protetta dall’uomo dalla crudeltà degli altri uomini.

– E’ indegno dell’uomo perdere la propria individualità e diventare una mera rotella nell’ingranaggio.

– Non volendo pensare a quello che mi porterà il domani, mi sento libero come un uccello.

– Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.

– Ciò che è impossibile per l’uomo è un gioco da ragazzi per Dio.

– Serenità è quando ciò che dici, ciò che pensi, ciò che fai, sono in perfetta armonia.

– La non violenza è il primo articolo della mia fede: anche l’ultimo articolo del mio credo.

– Voi occidentali, avete l’ora ma non avete mai il tempo.

– Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.

– Un uomo può uccidere un fiore, due fiori, tre… Ma non può contenere la primavera.

– Limitarsi ad amare chi ci ama non è nonviolenza. Solo l’amare chi ci odia è nonviolenza. So quanto sia difficile seguire questa grandiosa Legge dell’Amore. Ma non è sempre così, con tutte le cose grandi e buone? Amare chi ci odia è la cosa più difficile di tutte. Ma, con la grazia di Dio, anche realizzare questa difficilissima cosa diventerà facile, se lo desideriamo.

– Se urli tutti ti sentono, se bisbigli solo chi è vicino, ma se stai in silenzio, solo chi ti ama ti ascolta.

– L’uomo si distrugge con la politica senza princìpi, col piacere senza la coscienza, con la ricchezza senza lavoro, con la conoscenza senza carattere, con gli affari senza morale, con la scienza senza umanità, con la fede senza sacrifici.

– Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.

– Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, L’imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un’insopportabile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno.

– Il genere umano può liberarsi della violenza soltanto ricorrendo alla non-violenza. L’odio può essere sconfitto soltanto con l’amore. Rispondendo all’odio con l’odio non si fa altro che accrescere la grandezza e la profondità dell’odio stesso.

– La non violenza assoluta è assenza assoluta dal recar danno ad ogni essere vivente. La non violenza, nella sua forma attiva, è buona disposizione per tutto ciò che vive. Essa è perfetto amore.

– Se potessimo cancellare l’«Io» e il «Mio» dalla religione, dalla politica, dall’economia ecc., saremmo presto liberi e porteremmo il cielo in terra.

– Questo mondo è tenuto insieme da vincoli d’amore e di dedizione. La storia non registra i quotidiani episodi d’amore e di dedizione. Registra solo quelli di conflitto e guerra. In realtà, comunque, gli atti d’amore e generosità, a questo mondo, sono molto più frequenti dei conflitti e delle dispute.

– Tu e io non siamo che una cosa sola. Non posso farti del male senza ferirmi.

– E’ il riformatore che auspica la riforma, non la società, dalla quale egli non deve aspettarsi altro che opposizione, odio e anche persecuzioni mortali.

– Sii il cambiamento che vorresti vedere avvenire nel mondo.

– L’assenza di paura non significa arroganza o aggressività. Quest’ultima è in sé stessa un segno di paura. L’assenza di paura presuppone la calma e la pace dell’anima. Per essa è necessario avere una viva fede in Dio.

– Scopri chi sei e non avere paura di esserlo.

– In materia di coscienza, la legge della maggioranza non ha valore.

– Non possedere e non rubare sono alleati.

– Che cos’è la verità? Domanda difficile, ma ho deciso per quanto mi concerne che è quella che ti dice la tua voce interiore.

– Ci sono persone nel mondo così affamate, che Dio non può apparire loro se non in forma di pane.

– La supplica, l’adorazione, la preghiera non sono superstizioni, sono atti più reali del mangiare, del bere, del sedere o del camminare. Non è un’esagerazione dire che essi soli siano reali e che tutto il resto sia irreale.

– Se tutti lavorassero per il proprio pane e niente più, ci sarebbe abbastanza cibo e tempo libero per tutti… i nostri bisogni si ridurrebbero al minimo, il nostro cibo si semplificherebbe. Allora mangeremmo per vivere, anziché vivere per mangiare.

– Nulla consuma il corpo quanto l’ansia e chi ha fede in Dio dovrebbe vergognarsi di essere preoccupato per qualsivoglia cosa.

– Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.

– Chi pensa che la religione non debba avere nulla a che fare con la politica, non ha capito nulla né della religione né della politica.

– Nessuno può farti più male di quello che fai tu a te stesso.

– Proprio come un albero ha un milione di foglie, similmente, anche se Dio è uno solo, sono sorte tante religioni quanti gli uomini e le donne, anche se tutte radicate nello stesso unico Dio.

– E’ meglio confessare i propri errori: ci si ritrova più forti.

– La mia esperienza mi ha portato a constatare che il modo migliore per ottenere giustizia è trattare gli altri con giustizia.

– Ogni persona che incontri è migliore di te in qualcosa; in quella cosa impara.

– L’uomo è uno scolaro e il dolore è il suo maestro.

– Quando la misura e la gentilezza si aggiungono alla forza, quest’ultima diventa irresistibile.

– Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio? una città, un paese, un mondo non violento?

– La forza non deriva dalla capacità fisica. Deriva da una volontà indomabile.

– I doveri verso se stessi, la famiglia, il paese e il mondo non sono indipendenti l’uno dall’altro. Non si può servire il paese facendo torto a se stessi o alla famiglia. Similmente, non si può servire il paese facendo torto al mondo in generale.

– I deboli non possono perdonare. Il perdono è l’attributo dei forti.

– Se un uomo giunge al cuore della propria religione, è giunto al cuore anche delle altre.

– Dio non ci dimentica mai; siamo noi che dimentichiamo Lui.

– La vera fonte dei diritti è il dovere. Se adempiamo i nostri doveri, non dovremo andare lontano a cercare i diritti.

– Gli animali che vivono una vita semplice e libera non muoiono di fame, fra loro non si trovano ricchi e poveri, chi mangia molte volte al giorno e chi non ha da sfamarsi; queste differenze esistono solo in mezzo agli uomini. E tuttavia continuiamo a crederci superiori agli animali.

– Ti devi opporre al mondo intero anche a costo di rimanere solo. Devi fissare il mondo negli occhi, anche se può succedere che il mondo ti guardi con occhi iniettati di sangue. Non temere. Credi in quella piccola cosa dentro di te che risiede nel cuore e dice: abbandona amici, moglie, tutto; ma porta testimonianza a quello per cui sei vissuto e per cui devi morire.

– Una passione bruciante abbinata a un assoluto distacco è la chiave di ogni successo.

– Il coraggio è il primo requisito della spiritualità. I vili non possono mai essere morali.

– Un no pronunciato con convinzione è molto migliore di un sì pronunciato unicamente per compiacere o, ancora peggio, per evitare problemi.

– La voce di nessun uomo potrà mai giungere dove giunge la sottile, silenziosa voce della coscienza.

– I ricchi hanno una quantità superflua di cose di cui non hanno bisogno, e che perciò sono trascurate e sciupate, mentre milioni di individui muoiono di fame per mancanza di sostentamento. Se ciascuno possedesse soltanto quello che gli occorre, nessuno sarebbe nel bisogno e tutti vivrebbero soddisfatti. Così come stanno le cose, i ricchi sono insoddisfatti non meno dei poveri. Il povero vorrebbe diventare milionario, e il milionario multimilionario.

– Non voglio che la mia casa sia circondata da mura e che le mie finestre siamo sigillate. Voglio che le culture di tutti i paesi possano soffiare per la mia casa con la massima libertà. Ma mi rifiuto di essere cacciato via da chiunque.

– Cerca invano chi vuole il ramo e dimentica la radice.

– Il sentiero della nonviolenza richiede molto più coraggio di quello della violenza.

– La vera felicità dell’uomo sta nell’accontentarsi. Chi è insoddisfatto, per quanto possieda, diventa schiavo dei suoi desideri.

– Non ho nulla di nuovo da insegnare al mondo. La verità e la non violenza sono antiche come le montagne.

– Occhio per occhio fa sì che si finisca con l’avere l’intero mondo cieco.

– Quello che è vero è che l’onestà è incompatibile con l’accumulo di una grossa fortuna.

– La nonviolenza è la più grande forza a disposizione dell’umanità. È più potente della più potente arma di distruzione che l’ingegno dell’uomo abbia mai escogitato. Quella della distruzione non è la legge degli umani.

– Io non amo affatto la parola tolleranza, ma non ne ho trovate di migliori.

– L’unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me.

– Nel mondo c’è quanto basta per le necessità dell’uomo, ma non per la sua avidità.

– E’ la qualità del nostro lavoro che piacerà a Dio e non la quantità.

– Chiunque abbia qualcosa che non usa, è un ladro.

– E’ meglio, quando si prega, avere un cuore senza parole piuttosto che delle parole senza un cuore.

– L’uomo è dove è il suo cuore, non dove è il suo corpo.

– Dovunque c’è verità deve essere data con amore, o il messaggio e il messaggero verranno rifiutati.

– Non devi perdere fiducia nell’umanità. L’umanità è un oceano; se poche gocce dell’oceano sono sporche, l’oceano non diventa sporco.

– Potreste cavarmi gli occhi, ma questo non potrebbe uccidermi. Potreste tagliarmi il naso, ma nemmeno questo mi ucciderebbe. Distruggete, invece, la mia fede in Dio, e sarò morto.

– Per me è sempre stato un mistero perché gli uomini si sentano onorati quando impongono delle umiliazioni a propri simili.

– La pietà è la radice della religione, mentre l’amore del corpo è la radice dell’egoismo.

– Credere in qualcosa e non viverla, è disonestà.

– Ama il peccatore ma odia il peccato.

– La differenza fra ciò che facciamo e ciò che siamo capaci di fare sarebbe sufficiente a risolvere molti dei problemi del mondo.

– Nessun uomo è inutile, se allevia il peso di qualcun altro.

– La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno.

– Non violenza è la forza dell’anima o l’energia della divinità dentro di noi. Diventiamo simili a Dio nella misura in cui realizziamo la nonviolenza.