Frasi sull’estate: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi sull’estate, ovvero sulla seconda stagione intera dell’anno, che si estende tra il 21 giugno e il 23 settembre nell’emisfero boreale, mentre in quello australe dura dal 21 dicembre al 21 marzo, i mesi estivi sono caratterizzati dalle temperature maggiori raggiunte nell’anno solare.

Citazioni sull’estate

– E così con il sole e le grandi esplosioni delle foglie che crescevano sugli alberi, avevo quella convinzione familiare che la vita ricominciava con l’estate. (Francis Scott Fitzgerald)

– L’estate doveva essere libertà e giovinezza e nessuna scuola e la possibilità, l’avventura e l’esplorazione. L’estate era un libro pieno di speranza. Ecco perché ho amato e odiato le estati. Perché mi hanno fatto venire voglia di crederci. (Benjamin Alire Sáenz)

– La notte d’estate ha un sorriso leggero e si siede su un trono di zaffiro. (Barry Cornwall)

– Quest’anno l’estate non accenna a finire in modo così forsennato e drammatico, questa volta sembra voler morire della dolce e lenta morte per vecchiaia. (Hermann Hesse)

– L’estate non si caratterizza meno per le sue mosche e zanzare che per le sue rose e le sue notti stellate. (Marcel Proust)

– Ancora e ancora, il grido instancabile delle cicale trafigge l’aria afosa dell’estate come un ago al lavoro su uno spesso panno di cotone. (Yukio Mishima)

– Nel profondo dell’inverno ho finalmente imparato che c’era in me un’estate invincibile. (Albert Camus)

– L’estate che fugge è un amico che parte. (Victor Hugo)

– I nostri proverbi dovrebbero essere rifatti. Sono stati scritti d’inverno e adesso è estate. (Oscar Wilde)

– Alla luce del mattino, mi ricordai di quanto mi piacesse il suono del vento tra gli alberi. Mi rilassai e chiusi gli occhi, e fui confortato dal suono di un milione di piccole foglie che ballavano in una mattina d’estate. (Patrick Carman)

– Le estati brevi, spesso sono delle primavere precoci. (William Shakespeare)

– I venti di fine estate, rendono le persone inquiete. (Sebastian Faulks)

– L’ardore dell’estate fu affidato a uccelli muti e l’indolenza richiesta a una barca di lutti senza prezzo attraverso anse di amori morti e profumi estenuati. (Arthur Rimbaud)

– Giacere qualche volta sull’erba in un giorno d’estate ascoltando il mormorio dell’acqua, o guardando le nuvole fluttuare nel cielo, è difficilmente uno spreco di tempo. (John Lubbock)

– La notte d’estate è come una perfezione del pensiero. (Wallace Stevens)

– Amore sei profondo, e non so traversarti, ma se fossimo due invece d’uno, la barca e il rematore, una suprema estate, chissà se non potremmo toccare il sole? (Emily Dickinson)

Aforismi sull’estate

– Il riposo non è l’ozio, è sdraiarsi a volte sull’erba in un giorno d’estate ascoltando il mormorio dell’acqua o guardare le nuvole fluttuare nel cielo, non è certo una perdita di tempo. (John Lubbock)

– Perché l’estate è passione, ricordi, brezza lieve, sole che schiocca sulla pelle e nel viso. È il sorriso delle stagioni, e passa, passa più veloce di ogni altra, porta con sé un volume carico di nostalgia che tinge di rosso l’autunno. (Stephen Littleword)

– Un perfetto giorno d’estate è quando il sole splende, il vento soffia, gli uccelli cantano, e il tagliaerba è rotto. (James Dent)

– In estate, la musica canta se stessa. (William Carlos Williams)

– L’estate ha toccato con le labbra il seno della nuda terra. E ha lasciato il segno rosso di un papavero. (Francis Thompson)

– In estate, di notte, i rumori sono in festa. (Edgar Allan Poe)

– L’estate è quel momento in cui fa troppo caldo per fare quelle cose per cui faceva troppo freddo d’inverno. (Mark Twain)

– Chi canta durante l’estate, danza durante l’inverno. (Esopo)

– Le estati volano sempre… gli inverni camminano! (Charlie Brown)

– E’ un chiaro segno dell’estate se la sedia si alza insieme a te. (Walter Winchell)

– L’estate non si caratterizza meno per le sue mosche e zanzare che per le sue rose e le sue notti stellate. (Marcel Proust)

– D’inverno non vedete l’ora che arrivi l’estate. D’estate avete paura che torni l’inverno. Per questo non vi stancate mai di rincorrere il posto dove non siete: dove è sempre estate. (Tim Roth)

– Le estati dell’infanzia sono sempre migliori delle estati dell’età adulta. (Elliot Perlman)

– D’inverno non vedete l’ora che arrivi l’estate. D’estate avete paura che torni l’inverno. Per questo non vi stancate mai di rincorrere il posto dove non siete: dove è sempre estate. (Tim Roth)

– La nudità è una sera d’estate, una fiamma custodita tra le nostre mani, un fiume solitario di cui siamo origine e sorgente. (Tahar Ben Jelloun)

– Estate. Un’estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida. (Gustave Flaubert)

Frasi sull’estate

– Mi sento a mio agio vestito di nero, ma d’estate col caldo mi sento meglio vestito d’azzurro. (Johnny Cash)

– Se una notte di giugno potesse parlare, probabilmente si vanterebbe di aver inventato il romanticismo. (Bern Williams)

– L’estate? È stata un’estate statica ma poco estetica. (Thomas Mann)

– I nostri proverbi dovrebbero essere rifatti. Sono stati scritti d’inverno e adesso è estate. (Oscar Wilde)

– Nelle azzurre sere d’estate, me ne andrò per i sentieri, graffiato dagli steli, sfiorando l’erba nuova: trasognato, ne sentirò la frescura sotto i piedi, e lascerò che il vento mi bagni la testa nuda. Non parlerò, non penserò a niente: ma l’amore infinito mi salirà nell’anima, e andrò lontano, molto lontano, come uno zingaro. (Arthur Rimbaud)

– L’estate è una stagione che si presta alla commedia. Perché? Non lo so. Ma lo è. (Gustave Flaubert)

– Pomeriggio d’estate; per me queste sono sempre state le due parole più belle nella mia lingua. (Henry James)

– Alcune persone seminano in primavera e se ne vanno in estate. Se ti sei impegnato per una stagione, arriva a vederne la fine. Non devi restare per sempre, ma almeno resta fino a che sia terminata. (Jim Rohn)

– Fai ch’io per te sia l’estate. Quando saran fuggiti i giorni estivi. (Emily Dickinson)

– Comprate cappelli di paglia nel periodo invernale. L’estate sicuramente arriverà. (Bernard Baruch)

– Vorrei quasi che fossimo farfalle e vivessimo appena tre giorni d’estate, tre giorni così con te li colmerei di tali delizie che cinquant’anni comuni non potrebbero mai contenere. (John Keats)

– Un’estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida. (Gustave Flaubert)

– Vorrei quasi che fossimo farfalle e vivessimo tre soli giorni d’estate. Tre giorni così, con te, sarebbero più colmi di delizie di quante ne potrebbero contenere cinquant’anni di vita ordinaria. (John Keats)

– L’estate ammorbidisce le linee che il crudele inverno mostrava. (John Geddes)

– Il riposo non è ozio, e giacere qualche volta sull’erba in un giorno d’estate ascoltando il mormorio dell’acqua, o guardando le nuvole fluttuare nel cielo, è difficilmente uno spreco di tempo. (John Lubbock)

– Nelle azzurre sere d’estate, me ne andrò per i sentieri, graffiato dagli steli, sfiorando l’erba nuova: trasognato, ne sentirò la frescura sotto i piedi, e lascerò che il vento mi bagni la testa nuda. Non parlerò, non penserò a niente: Ma l’amore infinito mi salirà nell’anima, E andrò lontano, molto lontano, come uno zingaro. (Arthur Rimbaud)

– Quando il cardo fiorisce e da un albero la cicala canora diffonde l’armonioso frinire battendo le ali, è giunto il tempo dell’estate, all’ombra e con il cuore sazio, beviamo allora il vino generoso godendo del dolce alitare di Zefiro sul viso. (Esiodo)

– La gente non si accorge se è estate o inverno quando è felice. (Anton Cechov)

Modifica impostazioni privacy