Frasi sulle elezioni

Citazioni, aforismi e frasi sulle elezioni, ovvero sulla scelta di uno o più candidati utilizzando un procedimento elettorale in grado di rispecchiare le preferenze della maggioranza degli elettori chiamati al voto.

Citazioni sulle elezioni

– La maggioranza ha sempre ragione, ma la ragione ha bene di rado la maggioranza nelle elezioni. (Jean Mistler)

– Elettore. Colui che gode del sacro privilegio di votare per l’uomo scelto da un altro uomo. (Ambrose Gwinnett Bierce)

– Nei dissensi civili, quando i buoni valgono più dei molti, i cittadini si devono pesare e non contare. (Marco Tullio Cicerone)

– Le elezioni sono vinte da uomini e donne principalmente perché la maggior parte della gente vota contro qualcuno piuttosto che per qualcuno. (Franklin Pierce Adams)

– Se volessimo capire in cosa consiste davvero la razza umana, dovremmo solo osservarla in tempo di elezioni. (Mark Twain)

– Si dice che un eminente americano abbia detto agli amici che volevano spingerlo a candidarsi: ‘Signori, evitiamo fraintesi. Io sarei un buon presidente, ma un candidato davvero pessimo’. (James Bryce)

– Sta arrivando un’elezione. Viene dichiarata la pace universale, e le volpi hanno un sincero interesse nel prolungare la vita del pollame. (George Eliot)

– Quanto meglio sarebbe se i voti si potessero pesare, anziché contare. (Georg Lichtenberg)

– Candidato: un modesto signore che si ritira dalla distinzione della vita privata e cerca diligentemente un’onorevole oscurità nelle cariche pubbliche. (Ambrose Gwinnett Bierce)

– Il suffragio popolare è un mito e su ciò credo che potremo essere tutti d’accordo; ma è un mito necessario ed il migliore che finora sia stato inventato. (Luigi Einaudi)

– Oggi è riflettendo, scrivendo, partecipando democraticamente all’elezione dei governanti che si può sperare di far evolvere intelligentemente le cose… insomma, con un’azione a lunghissimo termine. (Stéphane Hessel)

– Tali gli elettori, quali gli eletti. Se i secondi sono cattivi, è perché i primi sono anche peggiori. (Edmond Thiaudière)

– Il buon governo non dipende dalle leggi, ma dalle qualità personali di chi governa. Gli ingranaggi del governo sono sempre subordinati al volere di coloro che fanno funzionare tali ingranaggi. L’elemento più importante del governo, quindi, è il metodo con cui si scelgono i leader. (Frank Herbert)

– Democrazia: Lo stato di cose in cui consenti che ti mettano le mani in tasca, ed eleggi il miglior uomo per farlo. (Benjamin Lichtenberg)

– Chiedete a qualcuno come voterà, e probabilmente ve lo dirà. Però provate a chiedergli perché, e otterrete solo vaghezza. (Bernard Levin)

– Applausi, mescolati a fischi e sibili, è tutto quello che l’elettore medio è in grado o disposto a fare per contribuire alla vita pubblica. (Elmer Davis)

– Tutti vorrebbero votare per l’uomo migliore: peccato che non sia mai uno dei candidati. (Kin Hubbard)

– Il fatto di poter eleggere liberamente dei padroni non sopprime né i padroni né gli schiavi. (Herbert Marcuse)

– Avete tutto il diritto di stare a casa, se volete, ma non prendetevi in giro pensando di non votare. In realtà, non votare è impossibile: si può votare votando, oppure votare rimanendo a casa e raddoppiando tacitamente il valore del voto di un irriducibile. (David Foster Wallace)

– La cosa migliore di questo gruppo di candidati è che solo uno di loro può vincere. (Will Rogers)

Aforismi sulle elezioni

– In fondo a tutti gli omaggi resi alla democrazia c’è un piccolo uomo, che cammina verso la cabina elettorale, con una piccola matita, che fa una piccola croce su un piccolo pezzo di carta. (Gilbert Keith Chesterton)

– Non importa chi sia il candidato, conta solo che sia un democratico. (Seth Rogen)

– Ci sono molti uomini di sani principi in entrambi i partiti in America, ma non c’è nessun partito di sani principi. (Alexis de Tocqueville)

– Il mio voto alle primarie presidenziali è stato per Bobby Kennedy. (Bob Gunton)

– Il suffragio universale non aspira al trionfo degli interessi della maggioranza; aspira a farglielo credere. (Nicolás Gómez Dávila)

– E così un giorno scopri che il presidente degli Stati Uniti sta governando senza il tuo permesso! (Jon Voight)

– Vorremmo tutti votare per la persona migliore, ma non è mai candidata. (Frank McKinney Hubbard)

– I cattivi rappresentanti sono eletti dai bravi cittadini che non votano. (George Jean Nathan)

– Non dobbiamo dimenticare che l’urna elettorale è, pur sempre, un’urna; in essa si trovano le ceneri del futuro. (Victor Martin)

– Ho sempre perso le elezioni nei sondaggi e le ho sempre vinte il giorno delle elezioni. (Bibi Netanyahu)

– Votare è semplicemente decidere quale parte è più forte senza sottoporla alla prova di una lotta. (Henry Louis Mencken)

– Durante le elezioni i cassonetti sono pieni di schede elettorali. Dopo sono pieni di elettori! (Rade Jovanovic)

– La popolarità non dovrebbe essere un metro di giudizio per eleggere i politici: se così fosse, Donald Duck e I Muppets siederebbero in Senato. (Orson Welles)

– Se non volete credere a ciò che vi ho detto, vi preghiamo, elettori, fateci sapere cosa siete disposti a credere! (Victor Martin)

– Davanti a una lista di candidati si pensa che, per fortuna, se ne può eleggere solo uno. (Noel Clarasò I Serrat)

– Non è il voto la democrazia; è il conteggio. (Tom Stoppard)

– Non vedo alcuna ragione per cui ad un paese dovrebbe essere permesso di diventare marxista soltanto perché il suo popolo è irresponsabile. La questione è troppo importante perché gli elettori cileni possano essere lasciati a decidere da soli. (Henry Kissinger)

– Gli elettori sono molto incoerenti. Prima scelgono il bugiardo più talentuoso, e dopo le elezioni gli danno la colpa perché fa quello che sa fare. (Andrzej Majewski)

– Durante la campagna elettorale ci si concentra troppo su ciò che ciascun candidato farà se viene eletto, ma non si pensa mai a come agirà se perderà le elezioni. (Everett Mckinley Dirksen)

– Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia. (Georges Clemenceau)

Frasi sulle elezioni

– Le elezioni sono come un buon profumo, dannoso se ingerito. (Shimon Peres)

– I pessimi funzionari sono eletti dai bravi cittadini che non votano. (George Jean Nathan)

– La grande domanda dei nostri tempi non sarà decisa dalle risoluzioni e dai voti di maggioranza, ma dal sangue e dal ferro. (Otto Von Bismarck)

– Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

– In molti posti del paese, votare è visto come un diritto e un dovere, ma a Chicago è uno sport. (Dick Gregory)

– La maggioranza ha sempre ragione, ma la ragione ha raramente la maggioranza alle elezioni. (Jean Mistler)

– Le schede non fanno il risultato, sono gli scrutatori che lo fanno. (Jim Broadbent)

– Reagan ha vinto perché correva contro Jimmy Carter. Se avesse corso senza oppositori, avrebbe perso. (Mort Sahl)

– Il popolo non elegge chi lo cura, ma chi lo droga. (Nicolás Gómez Dávila)

– Il popolo non sceglierebbe chi può davvero essere utile per il paese, ma chi è piú bravo a gettare fumo negli occhi. (Orhan Pamuk)

– Votate per il candidato che vi promette di meno; è quello che vi deluderà di meno. (Bernard Baruch)

– Hamas crede che indire elezioni equivalga ad essere democratici, ma la democrazia non si limita ad un giorno soltanto ogni quattro anni. (Shimon Peres)

– C’è un’azione peggiore che quella di togliere il diritto di voto al cittadino, e consiste nel togliergli la voglia di votare. (Robert Sabatier)

– La differenza tra Democrazia e Dittatura è che in Democrazia prima si vota e poi si prendono ordini; in una Dittatura non c’è bisogno di sprecare il tempo andando a votare. (Charles Bukowski)

– Elettore. Colui che gode del sacro privilegio di votare per l’uomo scelto da un altro uomo. (Ambrose Bierce)

– Nella corsa alla Casa Bianca, ciascun partito si affida a dei luoghi comuni e il partito che vince è quello che preme sugli stereotipi giusti. (Newt Gingrich)

– La democrazia ti permette di votare per il candidato che ti dispiace di meno. (Robert Byrne)

– Non si mente mai così tanto come prima delle elezioni, durante la guerra e dopo la caccia. (Otto Von Bismarck)

Modifica impostazioni privacy