Cinema in casa: come creare un impianto home theater

cinema in casa

Come realizzare un buon impianto di cinema in casa o home theater, la storia e la tecnica degli effetti realistici audio e video.

Come creare un impianto di cinema in casa

Negli ultimi anni sono cresciute le esigenze di riproduzione fedele oltre che della musica anche del video e questo ha portato ad una grande diffusione degli impianti home-theater in ambito domestico detti anche del cinema in casa.

Agli inizi, quando ancora i lettori dvd non esistevano, si parlava di dolby surround realizzato per mezzo di un processore logico che elaborava le due tracce audio stereofoniche provenienti da un videoregistratore vhs hi-fi stereo.

Per mezzo di questa tecnica venivano creati degli effetti audio posteriori provenienti da piccole casse situate nella sala ai lati in prossimità della parete di fondo e degli effetti di forte esaltazione dei bassi per mezzo di un subwoofer posizionato sul pavimento davanti o dietro il punto di visione-ascolto.

Venivano quindi creati tre canali aggiuntivi oltre a quelli di partenza. Con l’avvendo dei lettori dvd si è passati al dolby digital che consiste nell’avere in partenza, cioè già incisi sul dvd, più canali audio.

Attualmente lo schema più diffuso è il 5 + 1, che consiste rispettivamente in due canali frontali, un canale centrale, due canali posteriori e un sub woofer.

Il 5 indica cinque canali per cinque casse in grado di riprodurre fedelmente tutto lo spettro sonoro udibile mentre l’1 indica il sub woofer ovvero una cassa particolare dedicata esclusivamente alle frequenze molto basse.

E’ possibile testare l’impianto utilizzando il cosiddetto rumore rosa che rappresenta un segnale di prova che in maniera alternata viene riprodotto da ogni diffusore acustico per ottenere una regolazione ottimale del volume che deve essere uguale su tutte le casse.

Per creare un impianto home-theater base occorrono un lettore dvd, un amplificatore multicanale 5+1, 5 diffusori acustici almeno a due vie di altoparlanti.

Per visualizzare le immagini la scelta può ricadere su un televisore lcd o al plasma in formato 16:9 o su un proiettore televisimo.

Prima di procedere all’acquisto, per evitare delusioni, occorrerà stabilire la cifra in denaro da spendere e la stanza dove installare l’impianto che determinerà la grandezza dello schermo e la potenza dell’impianto audio.