Frasi di Buddha: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi di Buddha, ovvero su un essere speciale che è arrivato al grado maggiore di illuminazione, questo secondo il buddismo che costituisce una delle religioni più antiche e più diffuse al mondo.

Citazioni di Buddha

– Con la mancanza di collera si vinca la collera; con la bontà si vinca la cattiveria. Con la generosità si vinca l’avarizia, con la verità si vinca il menzognero. (Buddha)

– Non è saggio un uomo perché parla molto: ma quando è paziente, pacifico, intrepido, allora lo si chiama saggio. (Buddha)

– Non puoi viaggiare su una strada senza essere tu stesso la strada. (Buddha)

– Dal piacere nasce il dolore, dal piacere nasce il timore: per chi è libero dal piacere non esiste dolore: di cosa dovrebbe aver timore? (Buddha)

– Noi siamo forgiati dai nostri pensieri; noi diventiamo ciò che pensiamo. Quando la mente è pura la gioia arriva come un’ombra che non ci lascia più. (Buddha)

– Riflessivo fra gli irriflessivi, ben desto tra coloro che dormono, l’uomo saggio procede al pari d’un cavallo da corsa, staccando gli altri come fossero brocchi. (Buddha)

– Né il fuoco né il vento, nascita o morte possono cancellare i nostri buoni propositi. (Buddha)

– Considero il giudizio del bene e del male come la danza serpentina del drago, e il sorgere e il tramontare delle credenze come null’altro che le tracce lasciate dalle quattro stagioni. (Buddha)

– Non sottovalutate l’efficacia del bene, pensando: nulla mi aiuterà a progredire. Una brocca si riempie con un flusso costante di gocce d’acqua; allo stesso modo, il saggio progredisce e consegue la felicità a poco a poco. (Buddha)

– Ricambierò l’uomo che stolidamente mi ha fatto del male con la protezione del mio affetto più incondizionato, e quanto più da costui mi verrà del male, tanto maggiore sarà il bene che gli verrà da me. (Buddha)

– Non giudicare con leggerezza il male pensando: Ciò non ha alcuna conseguenza su di me. È goccia a goccia che si riempie il vaso; così facendo il male, a poco a poco si riempiono il cuore e lo spirito dello stolto. (Buddha)

– Anche la morte non deve essere temuta da colui che ha vissuto saggiamente. (Buddha)

– Non c’è meditazione senza saggezza, e non c’è saggezza senza meditazione. Quando un uomo ha meditato ed è saggio, allora è davvero vicino al Nirvana. (Buddha)

– Non ho guadagnato proprio nulla dall’Illuminazione Suprema, ed è per questa precisa ragione che viene chiamata Illuminazione Suprema. (Buddha)

– Non rivolgerti con tono sferzante ad alcuno, coloro ai quali ti rivolgerai in questo modo ti potrebbero rispondere nello stesso modo: le ingiurie sono dolorose; colpo su colpo, esse ricadranno sopra di te. (Buddha)

– Attento fra i distratti, ben sveglio tra i dormienti, il saggio distanzia gli altri come un veloce cavallo da corsa un ronzino. (Buddha)

– Non badare ai torti altrui, non a ciò che altri avrebbe dovuto fare o non fare: osserva piuttosto ciò che tu hai fatto o non fatto. (Buddha)

– Questa fu la mia scrupolosità: fui sempre consapevole nel camminare avanti e indietro, al punto ch’ero sempre colmo di compassione perfino per una goccia d’acqua, attento a non ferire alcuna delle minuscole creature annidate tra le fessure del terreno. Tale era la mia scrupolosità. (Buddha)

– Se tiri troppo la corda di una chitarra la romperai, ma se la lasci troppo allentata non suonerà. Imparare è Cambiare. La strada dell’Illuminazione sta nella via di Mezzo. È la linea che sta tra tutti gli opposti estremi. (Buddha)

– Rispetto all’esistenza di un uomo che viva cento anni senza prendere in considerazione la legge suprema, è preferibile un solo giorno di vita di colui che invece la rispetta. (Buddha)

– Come la pioggia penetra in una casa mal coperta, così pure la passione penetra in una mente non usa alla meditazione. (Buddha)

– Mediante l’elevazione interiore e la padronanza di sé, il saggio edifichi un’isola che l’alluvione non possa sommergere. (Buddha)

Aforismi di Buddha

– Migliaia di candele possono venire accese da una singola candela, e la vita della candela non sarà abbreviata. La felicità non diminuisce mai con l’essere condivisa. (Buddha)

– Abbandona l’ira, trascura l’orgoglio, passa oltre ogni vincolo: nessun dolore tocca l’uomo distaccato da nome e forma, e che non possiede nulla. (Buddha)

– L’intelligente soffi da sé le impurità poco a poco, un momento dopo l’altro, come l’argentiere l’argento. (Buddha)

– Gli sciocchi agiscono distrattamente. Il saggio invece custodisce l’attenzione come il suo tesoro più prezioso. (Buddha)

– Il viaggiatore, se non incontra a tenergli compagnia uno migliore di lui o simile a lui, proceda decisamente da solo: con lo stolto non vi è compagnia. (Buddha)

– Tra chi vince in battaglia mille volte mille nemici e chi soltanto vince sé stesso, costui è il migliore dei vincitori di ogni battaglia. (Buddha)

– Coloro che non praticano la castità, che da giovani non acquistano meriti, periscono come vecchi aironi in un lago senza pesci. (Buddha)

– Controllati nel corpo sono i saldi, ed anche controllati nella parola; controllati nella mente sono i forti, essi sono controllati in ogni senso. Guardati da un atto di collera verbale, sii controllato nella parola. (Buddha)

– Il maestro nell’arte del vivere persegue il suo ideale di eccellenza in tutto quello che fa, così nel proprio gioco e nel proprio lavoro, lasciando agli altri decidere se in ogni momento stia giocando o lavorando, perché ai suoi occhi egli sta sempre facendo entrambe le cose. (Buddha)

– Mantenere il corpo in buona salute è un dovere…altrimenti non saremo capaci di mantenere la nostra mente forte e chiara. (Buddha)

– Non credere a nulla, non importa dove l’hai letto o chi l’ha detto e nemmeno se Io l’ho detto, a meno che non sia in accordo con la tua stessa ragione e il tuo stesso buon senso. (Buddha)

– Se potessimo vedere chiaramente il miracolo di un singolo fiore, l’intera nostra vita cambierebbe. (Buddha)

– La salute è il miglior guadagno, la contentezza è la migliore ricchezza, la fiducia è il miglior parente, l’estinzione è la suprema felicità. (Buddha)

– Chi non ha ferite sulla mano può, con quella mano, toccare il veleno: il veleno non penetra dove non esiste ferita; né esiste peccato per chi non lo compie. (Buddha)

– Come la pioggia penetra in una casa dal tetto sconnesso, così la passione penetra nella mente non ben esercitata. (Buddha)

– Ciò che si deve fare è meglio che sia fatto bene; una volta che è stato fatto non ci si pente. (Buddha)

– Non credete alle persone, fidatevi degli insegnamenti; non credete alle parole, fidatevi del senso ultimo, non credete all’intelletto, fidatevi della saggezza. (Buddha)

– Tutte le cose composte sono soggette a rompersi. Sforzatevi con coscienziosità. (Buddha)

– Nella ricerca della verità ci sono certe domande che non sono importanti. Di quale materiale è costituito l’universo? L’universo è eterno? L’universo è limitato o no?… Se un uomo volesse posporre la ricerca e la pratica dell’Illuminazione fino alla soluzione di questi problemi, morirebbe prima di trovare la via. (Buddha)

– La conoscenza può essere comunicata, ma non la saggezza. Uno può trovare la saggezza, venirne fortificato, fare meraviglie tramite questa, ma non può essere comunicata ed insegnata. (Buddha)

– Prima di parlare domandati se ciò che dirai corrisponde a verità, se non provoca male a qualcuno, se è utile, ed infine se vale la pena turbare il silenzio per ciò che vuoi dire. (Buddha)

– Per quante siano le parole sante che leggi, per quante siano quelle che pronunci, quale bene potranno farti se non fai seguire a loro l’azione? (Buddha)

Frasi di Buddha

– Perché infliggere sofferenza agli altri, quando noi stessi cerchiamo di sfuggirla? (Buddha)

– La base di qualsiasi cosa, quello che presiede all’ordine cosmico, quello che prevale in tutto, è la mente. (Buddha)

– Le parole hanno il potere di distruggere e di creare. Quando le parole sono sincere e gentili possono cambiare il mondo. (Buddha)

– Chi indossi l’abito giallo senza essersi purificato, senza avere acquisito il dominio di se stesso, e senza perseguire il vero, costui è indegno di indossarlo. (Buddha)

– Non indugiare sul passato; non sognare il futuro, concentra la mente sul momento presente. (Buddha)

– Alziamoci e siamo riconoscenti, perché se non abbiamo imparato molto oggi, almeno abbiamo imparato qualcosa, e se non abbiamo imparato qualcosa, almeno non ci siamo ammalati, e se ci siamo ammalati, almeno non siamo morti; quindi, siamo tutti riconoscenti. (Buddha)

– Trattenere la rabbia è come trattenere un carbone ardente con l’intento di gettarlo a qualcun altro; sei tu quello che si scotta. (Buddha)

– Noi siamo ciò che pensiamo. Tutto quello che siamo sorge dai nostri pensieri. I nostri pensieri costruiscono il mondo. (Buddha)

– Lavora sulla tua stessa salvezza. Non dipendere dagli altri. (Buddha)

– Nella luce della visione egli ha trovato la sua libertà: i suoi pensieri sono pace, le sue parole sono pace, e le sue opere sono pace. (Buddha)

– Non date fede ai vecchi manoscritti, non credete una cosa perché il vostro popolo ci crede o perché ve l’hanno fatto credere dalla vostra infanzia. Ad ogni cosa applicate la vostra ragione; quando l’avrete analizzata, se pensate che sia buona per tutti e per ciascuno, allora credetela, vivetela, e aiutate il vostro prossimo a viverla a sua volta. (Buddha)

– Se volete ottenere l’illuminazione, non dovete studiare innumerevoli insegnamenti. Approfonditene solo uno. Quale? La grande compassione. Chiunque abbia grande compassione, possiede tutte le qualità del Buddha nel palmo della propria mano. (Buddha)

– L’uomo è ciò in cui crede. L’uomo è l’immagine dei suoi pensieri quindi spesso l’uomo diventa quello che crede di essere. (Buddha)

– Il pensiero si manifesta tramite la parola; la parola si manifesta col proposito; il proposito si sviluppa nell’abitudine; e l’abitudine si consolida nel carattere. Allora osserva il pensiero e le sue vie con attenzione, e lascialo sorgere dall’amore; nato dalla considerazione per tutti gli esseri. (Buddha)

– La pazienza è la più grande delle preghiere. (Buddha)

– Quell’uomo che è libero dalla credulità, che conosce l’increato, che ha spezzato tutti i legami, che ha cancellato tutte le tentazioni, che ha rinunciato a ogni speranza, costui è davvero il supremo tra gli uomini. (Buddha)

– Tu non verrai punito per la tua rabbia, tu verrai punito dalla tua rabbia. (Buddha)

– La foresta è un organismo peculiare di gentilezza e benevolenza illimitate che non fa richieste per il suo sostentamento ed elargisce generosamente i prodotti della sua vita ed attività; essa offre protezione a tutti gli esseri. (Buddha)

– Se poniamo a confronto il fiume e la roccia, il fiume vince sempre non grazie alla sua forza ma alla perseveranza. (Buddha)

– Se tu sapessi ciò che la tua rabbia ti sta facendo, fuggiresti da lei come dal peggior veleno. (Buddha)

– Come la rupe massiccia non si scuote per il vento, così pure non vacillano i saggi in mezzo a biasimi e lodi. (Buddha)

– Tre malattie vi erano anticamente: il desiderio, la fame e la vecchiaia; dal macello del bestiame altre novantotto ne conseguirono. (Buddha)

– Buona è l’azione che non provoca alcun rimpianto e il cui frutto è accolto con gioia e serenità. (Buddha)

Modifica impostazioni privacy