cappella arca dell'alleanza axum etiopia

Axum (Etiopia): cosa vedere, Arca dell’Alleanza, Stele

Cosa vedere a Axum, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse di questa antica città dell’Etiopia, tra cui Arca dell’Alleanza e Stele

Turismo Axum

Città dell’Etiopia settentrionale, Axum è situata nel Tigré, a circa 2100 metri di altitudine ai piedi delle montagne di Adua.

Nell’antica capitale del regno axumita, a partire dal 400 a.C., fiorì un’importante civiltà che per quasi 10 secoli dominò i commerci fra Africa e Asia.

Nel suo ricco patrimonio archeologico sono comprese testimonianze databili tra il primo e il trediceismo secolo, tra cui obelischi monolitici, gigantesche stele, tombe reali e rovine di antichi castelli, custodi di un mondo antico che oggi non si è ancora rivelato del tutto.

La storia tramanda che Saba, regina di Axum, avendo sentito parlare della saggezza di Salomone, si recò a Gerusalemme e, dopo averlo conosciuto, ne rimase parecchio affascinata.

Dall’unione tra il re Salomone e la regina di Saba nacque Bayna-Lehkem, detto il figlio del Saggio, che divenne Imperatore col nome di Menyelek I o Menelik, dando origine alla stirpe dei sovrani d’Etiopia.

Dopo essersi recato a Gerusalemme, Menelik fece ritorno ad Axum con l’Arca dell’Alleanza che, secondo la tradizione etiope, è conservata nella chiesa di Santa Maria di Sion.

Si tratta di una cassa in legno d’acacia, rivestita completamente in oro, esternamente e internamente, contenente le Tavole in pietra con i dieci comandamenti, custodita da un sacerdote e portata in processione una volta l’anno avvolta in una coperta, perché a nessuno è consentito vederla.

Fra il ricco patrimonio archeologico di Axum rientra la Stele, obelisco in pietra basaltica, trasferita a Roma nel 1937 dagli italiani come bottino di guerra, ma restituita nel 2005 al popolo etiope, con successivo riposizionamento nel 2008 presso la sua terra d’origine.

Axum fa parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.