agadir marocco

Agadir: cosa vedere ai piedi dell’Atlante in Marocco

Cosa vedere a Agadir, breve storia di questa cittadina, dotata di ampia spiaggia sabbiosa, che costituisce un ottimo punto di partenza per escursioni nel Sahara.

Turismo Agadir

Città, porto e località turistica, affacciata sull’Oceano Atlantico, Agadir è collocata ai piedi dei Monti dell’Atlante nel Marocco meridionale.

Per quanto riguarda l’economia, nel territorio sono presenti varie risorse minerarie, tra cui cobalto, manganese e zinco, inoltre è molto sviluppata la pesca.

Il nome Agadir, in lingua berbera, significa granaio fortificato.

La città prese questo nome nel 1541 quando il sultano Mohamed ech Cheikh conquistò Santa Cruz de Cap de Guè, questo era il nome della città quando fu fondata dai portoghesi nel 1505.

Durante l’occupazione coloniale francese, Agadir fu uno scalo importante dell’aeropostale che faceva la trasvolata atlantica.

Nel 1960 un terremoto distrusse quasi interamente la città, del vecchio forte portoghese rimase ben poco.

L’attuale città, che sorge circa 3 Km a sud dell’antica Agadir, è diventata un centro turistico di fama internazionale, apprezzato per l’ampia spiaggia sabbiosa, i numerosi spazi verdi e il porto peschereccio di grande importanza.

Agadir costituisce un importante punto di partenza per le escursioni nel deserto del Sahara.

Il clima è di tipo mediterraneo, nelle zone costiere piove da novembre a marzo, mentre le temperature medie invernali non scendono mai al di sotto dei 20° C.