Frasi di Carlo Acutis

Citazioni, aforismi e frasi di Carlo Acutis, nato il 3 maggio 1991 e morto il 12 ottobre 2006 all’età di soli 15 anni, visse fin dall’infanzia una fede piena in Dio, con grande devozione verso l’Eucarestia, che definiva “la mia autostrada per il Cielo”.

Citazioni di Carlo Acutis

Tutti nascono come originali, ma molti muoiono come fotocopie.

Quando ci si mette di fronte al sole ci si abbronza…ma quando ci si mette dinnanzi a Gesù Eucaristia si diventa santi.

Il Rosario è la scala più corta per salire in Cielo.

Una vita è veramente bella solo se si arriva ad amare Dio sopra ogni cosa il prossimo come noi stessi.

La santificazione non è un processo di aggiunta ma di sottrazione. Meno io per lasciare spazio a Dio.

Criticare la Chiesa significa criticare noi stessi! La Chiesa è la dispensatrice dei tesori per la nostra salvezza.

Non io ma Dio.

L’unica cosa che dobbiamo temere veramente è il peccato.

Perché gli uomini si preoccupano tanto della bellezza del proprio corpo e poi non si preoccupano della bellezza della propria anima?

Aforismi di Carlo Acutis

Essere sempre unito a Gesù ecco il mio programma di vita.

La nostra Meta deve essere l’Infinito non il finito.

Non l’amor proprio ma la Gloria di Dio.

Che giova all’uomo vincere mille battaglie se poi non è capace di vincere se stesso?

Se Dio possiede il nostro cuore noi possederemo l’Infinito.

L’Eucaristia è la mia autostrada per il Cielo!

Dopo la Santa Eucaristia, il Santo Rosario è l’arma più potente per combattere il Demonio.

La felicità è lo sguardo rivolto verso Dio. La tristezza è lo sguardo rivolto verso se stessi.

Frasi di Carlo Acutis

La vita è un dono perché finché siamo su questo pianeta possiamo aumentare il nostro livello di carità. Tanto più sarà elevato tanto più godremo della Beatitudine Eterna di Dio.

La conversione non è altro che lo spostare lo sguardo dal basso verso l’Alto, basta un semplice movimento degli occhi.

Trova Dio e troverai il senso della tua vita.

Solo chi fa la volontà di Dio sarà veramente libero.

Ciò che veramente ci renderà belli agli occhi di Dio sarà solo il modo in cui lo avremo amato e come avremo amato i nostri fratelli.

Il vero discepolo di Gesù Cristo è colui che in ogni cosa cerca di imitarlo e di fare la volontà di Dio.

Senza di Lui non posso fare nulla.

Biografia di Carlo Acutis

Carlo Acutis è nato il 3 maggio 1991 ed è morto il 12 ottobre 2006 a soli quindici anni per una leucemia fulminante.

Il 10 ottobre 2020 è stato beatificato da Papa Francesco e il suo corpo si trova nel Santuario della Spogliazione ad Assisi.

Carlo era un ragazzo normalissimo, vivace e simpatico, che aveva un rapporto speciale con Gesù, alla cui presenza era desideroso di stare nella quotidianità.

Oltre ad essere impegnato nello studio, Carlo suonava il sassofono, giocava a calcio ed era un genio dell’informatica, grazie a questa sua passione ha realizzato dei siti, in particolare quello sull’Eucarestia con una mostra riguardante i Miracoli Eucaristici riconosciuti dalla Chiesa.

L’Eucarestia era il centro della vita di Carlo, da quando fece la Prima Comunione a sette anni, tutti i giorni partecipava alla Santa Messa e recitava il Santo Rosario, diventando un testimone autentico del Vangelo nella normalità della sua vita di adolescente, con gli amici e in famiglia.

Carlo aveva anche organizzato una specie di piccola Caritas domestica per aiutare le persone bisognose che dormivano all’aperto nei pressi della sua casa.

Fin da subito la sua fama si è diffusa in tutto il mondo.

Modifica impostazioni privacy