27 marzo: santo del giorno

Il Santo del giorno 27 marzo è Beato Francesco Faà di Bruno, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Beato Francesco Faa di Bruno, 27 marzo

Beato Francesco Faà di Bruno

Francesco Faà di Bruno, nato a Alessandria il 29 marzo 1825 e morto a Torino il 27 marzo 1888, era il dodicesimo e ultimo figlio del marchese Luigi Di Bruno e di Carolina Sappa dei Milanesi.

Proveniente da una famiglia della nobiltà piemontese era il fratello più piccolo del futuro capitano di vascello Emilio Faà di Bruno.

Rimasto orfano di madre nel 1834, quando aveva appena nove anni, nel 1836 entrò nel collegio dei Padri Somaschi a Novi Ligure mentre, nel 1840 venne accettato nell’accademia militare di Torino.

Prima di essere consacrato sacerdote, seguì la carriera militare, diventando ufficiale dell’esercito sabaudo, successivamente insegnò all’Università di Torino, esercitò la professione di architetto e matematico, oltre a quella di consigliere della Casa reale.

Fu il fondatore dell’opera di Santa Zita dedicata alle donne di servizio e, in aggiunta a questa, di una casa accoglienza per ragazze madri e della congregazione delle suore Minime di Nostra Signora del Suffragio.

In tutta la sua vita Francesco Faa Di Bruno fu sempre un uomo dotato di grande Fede, anche da militare scrisse un libro intitolato il “Manuale del soldato cristiano”.

Da uomo di scienza portò sempre la sua testimonianza per cercare di conciliare eventuali divergenze riguardanti i rapporti tra scienza e la fede.

Da autentico culture della musica pubblicò la rivista “Lira cattolica” dedicata alla musica sacra.

Come musicista non mancò di comporre anche delle melodie sacre che, per la loro semplicità e per il senso di pace che riuscivano a trasmettere agli ascoltatori, vennero apprezzate perfino da Franz Liszt.

Creò scuole di canto domenicali frequentate soprattutto da quelle stesse donne di servizio a cui aveva dedicato la maggior parte delle sue opere.

Morto improvvisamente a causa di un’infezione intestinale e entrato subito in odore di santità, venne riconosciuto beato nel 1988, quando erano passati cento anni dalla sua morte.

Beato Francesco Faa Di Bruno è patrono del corpo tecnico degli Ingegneri dell’Esercito Italiano, i suoi resti si trovano a Torino in un’urna esposta davanti a un affresco, all’interno della cappella laterale nella chiesa di Nostra Signora del Suffragio e Santa Zita.

Altri santi e celebrazioni del 27 marzo

  • Beata Panacea De’ Muzzi
  • Vergine e martire

  • Beato Pellegrino da Falerone
  • Sacerdote

  • San Ruperto
  • Vescovo