26 luglio: santo del giorno

Il Santo del giorno 26 luglio è Santi Gioacchino e Anna, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Santi Gioacchino e Anna

Santi Gioacchino e Anna

I santi Gioacchino e Anna, nati nel I secolo a.C. e morti nel I secolo d.C., furono i genitori della Vergine Maria Madre di Gesù.

Per tradizione si ritiene che, Anna e Gioacchino, quando Maria era ancora piccola, abbiano abitato a Gerusalemme nelle vicinanze dell’attuale Porta dei Leoni, situata nella parte nord orientale della città vecchia, dove si trovano i resti della piscina di Bethesda.

Oggi nello stesso luogo sorge la Chiesa di Sant’Anna, costruita dai crociati nel XII secolo e custodita dai Padri Bianchi.

Anna e Gioacchino sono stati frequentemente rappresentati nelle raffigurazioni riguardanti la Vita di Gesù, sono famose quelle di Giotto del 1305, che si trovano nella cappella degli Scrovegni a Padova.

Sant’Anna è considerata la protettrice delle madri e delle partorienti, oltre a essere la patrona dei tornitori, scultori, straccivendoli, lavandaie, sarte, navigatori, minatori, cardatori, orefici, fabbricanti di calze, guanti e scope.

Altri santi e celebrazioni del 26 luglio

  • Sant’Anna
  • Madre della Beata Vergine Maria

  • San Gioacchino
  • Padre della Beata Vergine Maria

  • Beato Andrea di Phu Yen
  • Proto-martire del Vietnam

  • Sant’Austindo
  • Vescovo

  • Santa Bartolomea Capitanio
  • Vergine

  • Beata Camilla Gentili di Rovellone
  • Beato Edoardo Twing
  • Martire

  • Sant’Erasto
  • Beati Evangelista e Pellegrino
  • San Giorgio Preca
  • Sacerdote

  • Beato Giovanni Ingram
  • Martire

  • Beato Guglielmo Webster
  • Martire

  • Beati Marcello Gaucherio Labigne de Reignefort e Pietro Giuseppe Le Groing de La Romagère
  • Martiri

  • Beate Maria Margherita di S. Agostino Bonnet e 4 compagne
  • Martiri

  • Beato Roberto Nutter
  • Domenicano

  • San Simeone di Polirone
  • Eremita

  • Beato Tito Brandsma
  • Beato Ugo de Actis
  • Monaco silvestrino

  • Beati Vincenzo Pinilla ed Emanuele Martin Sierra
  • Sacerdoti e martiri