20 giugno: santo del giorno

Il Santo del giorno 20 giugno è San Silverio, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

San Silverio, 20 giugno

San Silverio

Morto Papa Agapito, si ebbe un periodo di incertezza che faceva pensare a una difficile elezione del nuovo pontefice.

Ma contrariamente alle previsioni venne in breve tempo eletto Silverio come vescovo di Roma e papa della Chiesa Cattolica.

Nel frattempo, la Sicilia era occupata da Belisario, generale di Giustiniano, e l’anno successivo venne occupata anche Roma.

La moglie di Giustiniano, che si chiamava Teodora ed era seguace dell’eresia di Eutiche, colse l’occasione per chiedere al marito di andare dal Papa per tentare di convincerlo a riabilitare il vescovo Antino, che era stato sospeso dall’incarico di amministrare la diocesi di Costantinopoli perchè dichiarato eretico.

Papa Silverio rifiutò la proposta, dicendo che non era possibile affidare le pecorelle redente dal sangue di Cristo a un eretico, anche a costo di perdere la propria vita.

Furono fatti ulteriori tentativi ma, dal momento che Silverio non cedeva alle minacce, venne portato a Costantinopoli di fronte all’imperatrice adirata per il suo rifiuto.

Gli furono tolti i paramenti papali e venne rivestito con un semplice saio da monaco, poi venne imbarcato su una nave che lo trasportò in esilio presso Pàtara, città dell’Asia Minore.

Ai fedeli di Silverio, tra cui serpeggiava il malcontento per la spiacevole situazione che si era creata, venne fatto credere che era stato il papa stesso a chiedere il trasferimento perchè aveva bisogno di ritirarsi nella solitudine.

Il vescovo di Patara lo accolse gioiosamente e gli promise che avrebbe fatto ricorso a Giustiniano, sapendo che si considerava cristiano e che per questo motivo forse avrebbe fatto giustizia.

In un primo momento l’imperatore si mostrò dispiaciuto per l’accaduto e, desiderando che il Papa tornasse al suo posto, dispose che fosse ricondotto a Roma.

Ma la moglie riuscì a influenzarlo nuovamente, a tal punto che fu convinto a relegare il pontefice in un’isola del Mar Tirreno.

Papa Silverio, dovette questa volta subire ogni tipo di umiliazione e sofferenza, fino a morire di fame il 20 giugno del 538.

Il suo corpo, dopo che fu traslato a Roma, venne deposto in San Pietro, divendo nel tempo una frequentata meta di pellegrinaggi per le numerose grazie e miracoli a lui attribuiti.

Altri santi e celebrazioni del 20 giugno

  • Beato Dermot (Dermizio) O’Hurley
  • Vescovo e martire

  • Sant’Ettore
  • Martire

  • Beati Francesco Pacheco e compagni
  • Gesuita, martire in Giappone

  • San Giovanni (Scalcione) da Matera
  • Abate

  • Beato Giovanni Battista Zola
  • Sacerdote e martire

  • San Gobano
  • Eremita

  • Beata Margherita Ball
  • Madre di famiglia, martire

  • Beata Margherita Ebner
  • Domenicana

  • San Metodio di Olimpo
  • Vescovo e martire

  • Beati Tommaso Whitbread e compagni
  • Martiri