20 aprile: santo del giorno

Il Santo del giorno 20 aprile è Santa Sara di Antiochia, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Santa Sara di Antiochia, 20 aprile

Santa Sara di Antiochia

Sara di Antiochia, nata ad Antiochia in data indefinita e morta nella stessa città intoro al 20 aprile 305, dovette subire il martirio a causa della sua irremovibile fede cristiana.

Secondo quanto scritto in un antico documento liturgico, pare che Sara di Antiochia fosse moglie di un alto ufficiale dell’imperatore Diocleziano, messasi in viaggio per raggiungere Alessandria d’Egitto con lo scopo di far battezzare i suoi figli, operazione che andava contro il volere del marito e dell’imperatore.

Il marito infatti, pur essendo cristiano, aveva per paura rinnegato la sue fede, ma Sara, con ferma determinazione, si era rifiutata di rinuciarvi.

Durante la navigazione in mare scoppia una tempesta e si manifesta concretamente il pericolo di un disatroso naufragio.

Sara vuole con tutto il cuore salvare almeno l’anima dei suoi figli, per questo si ferisce leggermente al petto, per segnare col proprio sangue una croce sulla fronte dei bambini.

Fatto questo, li immerge tre volte nelle acque del mare, invocando su di loro le tre persone della Santissima Trinità.

La tempesta allora si placa e Sara, una volta approdata presso Antiochia, si reca di corsa dal vescovo mentre sta battezzando altri bambini in Cattedrale.

Ma far battezzare anche i suoi figli sembra impossibile, infatti ogni volta che essi si avvicinano, l’acqua del fonte battesimale si gela.

Il vescovo chiede allora spiegazioni e Sara gli racconta del rito da lei compiuto in mare, rincuorandosi per l’assicurazione ricevuta dal prelato maggiore circa la validità del battesimo da lei somministrato che, per questo motivo, non necessita di essere ripetuto.

Una volta rientrata in patria, Sara decide di raccontare quanto accaduto al marito, sperando in una sua conversione.

Al contrario il coniuge va subito a riferirlo all’imperatore che, furente di rabbia, ordina la condanna a morte per madre e figli.

Altri santi e celebrazioni del 20 aprile

  • Sant’Agnese Segni di Montepulciano
  • Vergine

  • Sant’ Anastasio di Antiochia
  • Vescovo e martire

  • Beato Anastasio Giacomo (Anastazy Jakub) Pankiewicz
  • Sacerdote e martire

  • Sant’Aniceto
  • Papa

  • Beato Antonio Page
  • Martire

  • Beata Chiara Bosatta
  • Vergine

  • Beato Domenico Vernagalli
  • Confessore

  • Sant’ Eliena (Eilena, Elena) di Laurino
  • Solitaria

  • Beato Francesco Page
  • Gesuita, martire

  • Beato Geraldo de Salis
  • Beati Giacomo Bell e Giovanni Finch
  • Martiri

  • San Marcellino d’Embrun
  • Vescovo

  • San Marciano di Auxerre
  • Monaco

  • Beato Maurizio Mac Kenraghty
  • Sacerdote e martire

  • Beati Riccardo Sargeant e Guglielmo Thomson
  • Martiri

  • Beato Roberto Watkinson
  • Sacerdote, martire

  • San Secondino di Cordova
  • Martire

  • Beato Simone da Todi
  • Santi Sulpicio e Serviziano
  • Martiri

  • San Teodoro Trichinas
  • Monaco

  • San Vione (Vihone) di Osnabruck
  • Vescovo