19 gennaio: santo del giorno, onomastico di oggi Santi Mario, Marta, Abaco e Audiface

Il Santo del giorno 19 gennaio è Santi Mario, Marta, Abaco e Audiface, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Santi Mario, Marta, Abaco e Audiface
Santi Mario, Marta, Abaco e Audiface

Il diciannove gennaio si festeggia Santi Mario, Marta, Abaco e Audiface

Di Mario e la sua famiglia si hanno pochissime notizie, nonostanze risulti essere nel gruppo dei nomi maggiormente diffusi in Italia, addirittura tra i primi cinque della classifica.

Molto probabilmente la larga diffusione del nome è dovuta al fatto di credere che Mario sia il maschile di Maria.

Le informazioni molto scarse pervenute su Mario e famiglia derivano dalla “Passio di san Valentino” risalente al quarto secolo.

Alcuni antichi Martirologi inseriscono la venuta a Roma e i periodi successivi negli anni 268-270, all’epoca del regno di Claudio II, un periodo non interessato da persecuzioni contro i cristiani.

La recente edizione del martirologo romano indica l’inizio del secolo IV come data del martirio.

Mettendo insieme queste date alcuni desumono che la famiglia cristiana formata da Mario, sua moglie Marta e i due figli Audiface ed Abaco, sia stata presente a Roma per un certo numero di anni.

D’altra parte è noto che il secolo terzo fu un periodo di vasta espansione del cristianesimo, grazie anche a un atteggiamento tollerante verso di esso da parte di chi la pensava diversamente, durato almeno fino al 293, quando Diocleziano, spinto dal console Galerio, emanò tre editti di persecuzione.

Fu per questo che Mario e famiglia, aiutati dal prete Giovanni, fornirono il loro aiuto per seppellire, lungo la via Salaria, i corpi di oltre 260 martiri che giacevano, decapitati e senza sepoltura, in aperta campagna.

Purtroppo vennero scoperti dalle autorià e, interrogati dal prefetto Flaviano e dal governatore Marciano, si rifiutarono di rinnegare la loro fede cristiana e, per questo, vennero condannati a morte.

Gli uomini furono giustiziati lungo la via Cornelia, mentre Marta fu uccisa presso uno stagno poco distante.

Felicita, una matrona romana, dette loro sepoltura in un suo terreno, situato poco distante, dove sorse in seguito una chiesa di cui esistono ancora i resti e che diventò meta di pellegrinaggi in epoca medievale.

Le reliquie di questi santi furono interessati da vicende molto complesse, alcune furono traslate a Roma nelle chiese di Sant’Adriano e di Santa Prassede, mentre altre vennero inviate nell’828 a Eginardo, biografo di Carlo Magno, che le donò al monastero di Seligenstadt.

Alcuni ritengono che Mario, Marta, Audiface ed Abaco facessero parte di un gruppo anzichè essere membri di una stessa famiglia, essendo un costume comune quello di considerare gruppi di martiri come gruppi familiari, specialmente quando provenivano dallo stesso luogo.

Altri santi e celebrazioni del 19 gennaio

  • Sant’Arsenio di Corfù
  • Vescovo

  • San Bassiano
  • Vescovo

  • San Catello
  • Vescovo

  • San Germanico
  • Martire

  • San Giovanni di Ravenna
  • Vescovo

  • San Launomaro
  • Abate di Corbion

  • San Macario il Grande
  • Abate di Scete

  • San Macario l’Alessandrino
  • Monaco

  • Beato Marcello Spinola y Maestre
  • Vescovo

  • San Ponziano di Spoleto
  • Martire

  • San Remigio
  • Arcivescovo di Rouen

Dritte del giorno

Da non perdere

Contenuti corrispondenti