1 marzo: santo del giorno

Il Santo del giorno 1 marzo è Sant’Albino di Angers, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Sant'Albino di Angers

Sant’Albino di Angers

Nato a Vannes in Francia nel 470 circa, Albino di Angers apparteneva a una nobile famiglia.

Si fece monaco, diventando nel 504 abate nell’Abbazia di Tincillac, situata nei pressi di Guérande, cittadina della regione della Loira.

In quel convento rimase per venticinque anni e la sua fama, dovuta alle profonde virtù che possedeva, trovò larga diffusione.

Nel 529 venne eletto Vescovo nella città di Angers, contrariamente a quelli che erano i suoi desideri, infatti avrebbe preferito non accettare ma fu per l’insistenza del popolo che non potè tirarsi indietro.

A quell’epoca, con lo scopo di proteggere ingenti patrimoni, venivano fatti spesso matrimoni incestuosi tra famiglie nobili.

Albino si oppose a questo malcostume con fermezza, cercando di porre fine a questa cattiva abitudine.

Per questo prese parte molto attivamente a diversi Concili presso Orleans, per contribuire a un profondo rinnovamento della Chiesa.

Per il suo carattere determinato, fu il destinatario di parecchie minacce, inoltre le sue irremovibili convinzioni scatenarono accesi contrasti con altri Vescovi ma, nonostante questo, egli non smise mai di diffondere le sue idee moralizzatrici.

La sua morte sopraggiunse il primo marzo del 550, nella città di Angers, luogo dove rimase sepolto per qualche tempo nella Chiesa di San Pierre, fino a quando, sei anni dopo, le sue spoglie vennero traslate in una chiesa a lui dedicata.

Nei pressi della Chiesa di Sant’Albino venne eretta poco dopo un’Abbazia dove, nell’anno 1126, vennero definitivamente sistemati i resti del Santo.

Negli anni successivi, grazie alle narrazioni e agli scritti del Vescovo Gregorio di Tours, è stato possibile conoscere diversi fatti e aspetti della vita di Sant’Albino, uno dei Santi più venerati in epoca medievale.

La devozione a Sant’Albino di Angers era infatti molto diffusa non solo in Francia, ma anche in altre nazioni, tra cui la Polonia e l’Inghilterra, per poi estendersi al resto d’Europa.

Secondo quello che la tradizione tramanda, si racconta che Sant’Albino sia stato costantemente una persona buona e caritatevole, pronto a fornire il suo aiuto a chiunque si trovasse in situazione di difficoltà.

Pare che egli abbia frequentemente usato parte del denaro appartenente alla Diocesi per riscattare gli ostaggi, infatti non era raro che qualche brigante rapisse delle persone per trarne profitto.

Ulteriori racconti chiariscono che un giorno Sant’Albino, litigò con il Re Childeberto che aveva incarcerato una donna, per ottenerne la liberazione, ma invano.

Altri santi e celebrazioni del 1 marzo

  • San Agnese Cao Kuiying
  • Vedova, martire

  • Beato Cristoforo da Milano
  • Domenicano

  • San David di Menevia (del Galles)
  • Vescovo

  • San Felice III (II)
  • Papa

  • Beata Giovanna Maria Bonomo
  • Religiosa

  • San Leone di Bayonne
  • Vescovo e martire

  • San Leone Luca (Leoluca) di Corleone
  • Abate

  • San Rudesindo
  • Vescovo

  • San Silvio e compagni
  • Martiri venerati ad Anversa

  • San Siviardo
  • Abate di Anille

  • San Suitberto di Kaiserswerth