Comore: cosa vedere nelle isole dell’arcipelago

Cosa vedere alle isole Comore, dove si trovano e caratteristiche geografiche, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse, tra cui spiagge e città principali.

isole Comore

Turismo Comore

Con spiagge eccellenti e ambiente marino protetto, ideale per gli appassionati di mare, l’arcipelago delle Comore, situato nel canale del Mozambico, nel tratto di oceano Indiano tra la costa sud-orientale africana e l’isola di Madagascar, è formato dalle quattro isole principali di Njazidja o Grande Comore, Nzwani o Anjouan, Mahoré o Mayotte, Mwali o Mohéli, sono presenti inoltre alcuni isolotti minori.

Le isole Grande Comore, Moheli e Anjouan, formano uno stato denominato Unione delle Comore, mentre l’isola Mayotte è un territorio francese.

Si tratta di isole di origine vulcanica munite di spiagge eccellenti, circondate da una meravigliosa barriera corallina e ricoperte da una vegetazione molto ricca e varia.

Vengono coltivate varie spezie, tra cui noce moscata, chiodi di garofano, pepe e vaniglia, inoltre molte essenze di profumo vengono estratte dai fiori che caratterizzano la loro stupefacente natura.

L’isola più elevata è Grande Comore, che raggiunge 2361 metri di altitudine con la cima del Kartala, vulcano attivo collegato al vulcano spento di La Grille da un altipiano centrale, la cui altitudine è compresa fra i 600 e i 700 metri.

Su questa isola si trova la città di Moroni, capitale della nazione.

L’isola Mahoré o Mayotte possiede una bellissima laguna, una gita in canoa permette di apprezzare tutta la magia del luogo e, per chi pratica immersioni subacquee, è possibile osservare da vicino le sue acque protette, che offrono uno straordinario ambiente marino.

Sull’isola Moheli o Mwali, la più piccola delle isole principali dell’arcipelago, si possono vedere le tipiche imbarcazioni a vela arabe, chiamate dhow, che vengono costruite nella spiaggia di Fomboni, mentre la riserva marina al largo della costa meridionale dell’isola ospita le giganti e sempre più rare tartarughe verdi.

L’isola di Anjouan o Nzwani si distingue per le sue cascate e la tipica vegetazione tropicale.

La città principale dell’isola è Mutsamudu, costruita in stile swahili-Shirazi, con edifici risalenti al diciassettesimo secolo, vicoli tortuosi, moschee e una cittadella.

Nell’antica capitale di Domoni si possono ammirare i palazzi fatti erigere dai sultani fra il sedicesimo e il diciottesimo secolo.

Gli abitanti delle Comore discendono da mercanti arabi e persiani di Shiraz, uniti con africani della terraferma e malesi-polinesiani.