Santuario della Consolata Torino: storia, orario messe

Santuario della Consolata - Torino
Santuario della Consolata - Torino

Storia del Santuario della Consolata, a chi è dedicata questa basilica, leggenda dell’antica icona della Madonna, orario messe e delle varie celebrazioni liturgiche.

Basilica Santuario della Consolata

Il Santuario della Consolata, situato nel centro storico di Torino, è dedicato alla Madonnna Consolatrice, che è la Patrona della città di Torino.

Costituisce un edificio di culto dalla storia millenaria a cui una buona parte dei cittadini è profondamente legata.

All’origine della Chiesa della Consolata e del culto mariano c’è un’immagine della Madonna che fin dal quinto secolo si trovava in una Cappella dedicata a Sant’Andrea, a ridosso delle mura.

All’inizio dell’undicesimo secolo, a seguito dell’arrivo dei monaci benedettini fuggiti dall’Abbazia della Novalesa a causa degli assalti dei saraceni, fu costruita sul luogo di questa Cappella, la Chiesa romanica di Sant’Andrea, comprendente il campanile, che di questo antico complesso è l’unica testimonianza rimasta oggi.

Questa Chiesa si trovava nel punto in cui è situato il vestibolo dell’attuale edificio barocco, che fu edificato a partire dal diciassettesimo secolo, con vari rimaneggiamenti fino agli inizi del ventesimo secolo, quando il progetto dell’architetto Carlo Ceppi gli donò l’aspetto attuale.

L’impostazione dell’edificio è opera di Guarino Guarini, mentre l’altare maggiore è di Filippo Juvarra.

Risale sempre al secolo undicesimo la tradizione secondo la quale, l’antica immagine della Beata Vergine della Consolata, andata perduta durante i lavori di costruzione dell’antica Chiesa romanica, fu ritrovata grazie a una visione di un giovane cieco di Briançon, il quale scavando trovò l’icona e riacquistò la vista, dando inizio alla grande devozione verso questa immagine della Madonna, dispensatrice di grazie.

Questa raffigurazione oggi non esiste più, il quadro oggi venerato è un’opera di Antoniazzo Romano, risalente alla fine del quindicesimo secolo, dono del Cardinale Della Rovere.

La Festa si celebra il 20 giugno di ogni anno.

Orario messe

Giorni festivi
Ore 8.30 – 10 – 11.30 – 16 (sospesa luglio e agosto) – 18 – 19,30

Sabato e prefestivi
Ore 18

Giorni feriali
8 – 9 – 10,30 – 12 – 18 – 19 (sospesa il sabato e nei prefestivi, in luglio e agosto)

Liturgia delle ore

Lodi mattutine: 8 (dal lunedì al venerdì feriali) (temporaneamente sospesa)

Vespri: 17 (sabato – domenica) – 18 (dal lunedì al venerdì feriali) (temporaneamente sospesa)

Adorazione eucaristica

Sabato (solo se feriale): 12,30 – 17,30 (temporaneamente sospesa)

Confessioni

Giorni festivi: 8 – 12,15 (mattino) – 15 – 20,15 (pomeriggio)

Giorni feriali: 8 – 12,15 (mattino) – 15 – 19,15 (pomeriggio)

Sabato e prefestivi: 8 – 12,15 (mattino) – 15 – 18,30 (pomeriggio)

Rosario

Ogni giorno: 17,30

Via Crucis

Venerdì di Quaresima: 17

Modifica impostazioni privacy