Londra: cosa vedere nella capitale Regno Unito

Cosa vedere a Londra, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Big Ben, Torre di Londra, Tower Bridge, Palazzo di Westminster e London Eye.

Tower Bridge - Londra
Tower Bridge - Londra

Turismo Londra

Capitale del Regno Unito, Londra è una delle principali metropoli europee, con abitanti appartenenti a culture e nazionalità differenti fra loro, che la rendono una grande città cosmopolita.

Kensington Palace, fu la residenza reale fino al trasferimento della stessa a Buckingham Palace, l’ultimo sovrano ad abitarci fu la regina Vittoria.

Il palazzo, costruito nel diciassettesimo secolo, e in seguito rimaneggiato in stile neoclassico, ospita gli uffici e le depandances private di alcuni membri della famiglia reale.

Sono visitabili gli appartamenti della regina Vittoria e le collezioni di abiti da cerimonia delle regine dal 1760 in poi.

La Torre di Londra è una fortezza militare fondata da Guglielmo il Conquistatore, il cui nucleo risale al 1066, mentre la White Tower, la torre vera e propria, è del 1078, ampliamenti sono stati fatti nei secoli XII, XIII, XIV e nel XIX secolo è stata restaurata.

Il complesso è stato usato nei secoli come palazzo reale, prigione, zecca, osservatorio e camera del tesoro.

Al suo interno vi sono custoditi i gioielli della Corona britannica.

Nella torre vivono 8 corvi a cui sono state sfoltite le ali, poiché secondo la leggenda, se volassero via, sarebbe segno di rovina per l’impero.

Hampton court palace si trova a circa 25 km a sud ovest di Londra sulla riva del Tamigi.

Il Palazzo reale, costruito fra il 1514 e il 1520, era la residenza privata del Cardinale Wolsey, espropriata da Enrico VIII quando decise di eseguire lavori di ampliamento.

Nell’interessante palazzo, corredato di bellissimi giardini, vengono alloggiati ancora oggi gli ospiti della regina.

La Cattedrale di San Paolo, chiesa anglicana situata nella City, fu costruita tra il 1675 ed il 1708 in stile classico e barocco, su progetto dell’architetto Christopher Wren.

Buckingham Palace, che è la residenza ufficiale del sovrano del Regno Unito, dal punto di vista turistico è famoso per il cambio della guardia e, pur essendo relativamente nuovo rispetto ad altri palazzi reali e castelli della Gran Bretagna, costituisce il simbolo della monarchia britannica.

Il palazzo non è di proprietà della regina ma è un bene statale.

Durante i mesi di agosto e settembre l’ala ovest dell’edificio viene aperta al pubblico.

Kew Palace, edificio semplice che si trova all’interno di magnifici giardini botanici, fu residenza reale per le tre figlie di Giorgio II e dimora di famiglia del Re Giorgio III.

The Banqueting House, è una costruzione progettata da Inigo Jones terminata nel 1622.

La sala dei banchetti è arricchita da dipinti di Pieter Paul Rubens.

In questo edificio fu celebrato il matrimonio fra Anna Bolena ed Enrico VIII.

Palazzo di Westminster, dove si trovano la camera dei comuni e la camera dei lord, fin dal dodicesimo secolo fu residenza dei regnanti e, dal 1547, è sede del Parlamento.

Fu ricostruito dopo un incendio avvenuto nel 1834, secondo il progetto di Sir Charles Barry, in stile neogotico.

Danneggiato durante la seconda guerra mondiale fu di nuovo ricostruito nel 1948-50 sempre su disegni di Sir Barry.

Il Big Ben, che è la torre con orologio del palazzo, realizzata in stile neo gotico e alta alta 96 metri, prende il suo nome dalla campana, la quale a sua volta deve il nome a Sir Benjamin Hall, che fu il supervisore durante i lavori di costruzione della torre.

La campana principale suona le ore, mentre le altre 4 campane eseguono un’aria musicale particolare ogni quarto di ora, che può essere udita entro un vasto raggio.

L’Abbazia di Westminster, situata poco distante dall’omonimo palazzo e in prevalente stile gotico, fin dal 1066 è il luogo dove avvengono le incoronazioni e le sepolture dei sovrani britannici.

Nel British Museum sono esposte le opere dell’uomo, dalla preistoria ai tempi moderni, con collezioni provenienti da tutto il mondo.

Oggetti famosi sono la Stele di Rosetta, le sculture del Partenone e del Vaso Portland.

Fondato nel 1753 il British Museum è uno dei maggiori musei a livello internazionale con collezioni provenienti da tutto il mondo.

Vengono organizzate mostre speciali e visite giornaliere.

Tate Modern è il museo nazionale britannico di arte moderna.

Ospitato nella ex Bankside Power Station, sulla riva del fiume Tamigi di Londra, questo museo espone opere importanti di artisti famosi, come Cézanne, Bonnard, Matisse, Picasso, Rothko, Dalì, Pollock, Warhol e Bourgeois.

La National Gallery offre una delle collezioni più grandi della pittura europea nel mondo, con dipinti di autori dell’occidente europeo, che vanno dal 1250-1900, comprendenti opere di Botticelli, Leonardo da Vinci, Rembrandt, Gainsborough, Turner, Cezanne e Van Gogh.

Vengono tenute anche mostre speciali, conferenze, video e programmi audio-visivi, eventi interessanti per bambini e adulti.

Nel Museo di Storia Naturale è presente una collezione di animali, con mostre interattive tra cui quella sui dinosauri.

London Eye è la ruota panoramica più alta del mondo, che offre ai passeggeri una vista panoramica spettacolare su oltre 55 dei monumenti più famosi di Londra.

E’ compresa nel prezzo del biglietto la visione del primo filmato in 3D riguardante la città di Londra ricco di tantissimi effetti speciali coinvolgenti.

Il Museo della Scienza è uno dei più grandi musei di Londra dedicati alla scienza nel mondo.

Victoria e Albert Museum celebra tutte le cose d’arte e di design, con collezioni di ceramiche, mobili, moda, vetro, gioielli, fotografie, sculture, tessuti e dipinti.

Madame Tussauds, dove intereagire con alcuni dei volti più famosi del mondo, da Shakespeare a Britney, personalità influenti dal mondo dello spettacolo, dello sport, della politica e del Royalty.

National Maritime Museum rappresenta uno dei più grandi musei marittimi del mondo, dove sono contenuti i modelli, i dipinti e i trofei provenienti da ogni continente del mondo.

E’ possibile qui approfondire le tradizioni marittime di Londra e studiare la storia controversa del commercio attraverso l’Oceano Atlantico.

I giovani potranno cimentarsi a bordo di una nave con simulatore professionale, per comprendere le conseguenze di un comportamento negligente durante la navigazione oceanica.

Trafalgar Square è una piazza di Londra dedicata alla memoria della Battaglia di Trafalgar, svolta nel 1805, quando le flotte alleate di Francia e Spagna furono sconfitte dalla Royal Navy capitanata da Horatio Nelson.

Al centro di questa piazza si trova la colonna di Nelson e, nel periodo natalizio, fa da scenario a un gigantesco albero di Natale, gemellato con quello altrettanto grande situato nella Grand Place di Bruxelles in Belgio.

L’obelisco presente in Trafalgar Square a Londra raffigura l’occhio del drago, che la tradizione vuole combattente verso il suo avversario Enrico VII d’Inghilterra.

Tower Bridge è uno dei più famosi ponti di Londra, capolavoro dell’ingegneria vittoriana, portato a termine alla fine del secolo diciannovesimo.

Si tratta di un ponte mobile, che viene alzato in occasione del passaggio di grosse imbarcazioni e di altri eventi particolari.

Le due grossi torri, caratterizzate da guglie e passerelle di collegamento, hanno la funzione di sostenere la parte meccanica necessaria per muoverlo.

Nel ponte si trova il museo The Tower Bridge Exhibition, dove viene illustrata e descritta tutta la storia, con possibilità di vedere il grande motore a vapore, che forniva l’energia necessaria al meccanismo, utilizzato fino al 1976, data in cui venne sostituito da un moderno motore elettrico.

Dal passaggio pedonale aperto al pubblico è possibile godere di una splendida vista panoramica sul fiume Tamigi.

Per una visione ancora migliore della città è possibile salire i trecento scalini o prendere l’ascensore per raggiungere la sommità delle due torri.

Mappa del sito