Poppi: cosa vedere, Castello Conti Guidi

Castello di Poppi
Castello di Poppi

Cosa vedere a Poppi, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Castello Conti Guidi, Abbazia di San Fedele e Madonna del Morbo.

Turismo Poppi

Borgo medievale del Casentino, dominato dal Castello dei Conti Guidi che sorge sulla cima del colle, Poppi possiede un interessane centro storico, dove Via Cavour, la strada principale, è fiancheggiata da portici e notevoli palazzi.

L’Abbazia di San Fedele, realizzata nel secolo undicesimo in stile romanico, fu costruita su commissione dei Conti Guidi per i Monaci Benedettini, che in seguito adottarono la regola dei Vallombrosani.

Su Piazza Amerighi si affaccia l’Oratorio della Madonna del Morbo, Chiesa a pianta ottogonale e con portico antistante, che costituisce uno dei pochi esempi di barocchetto toscano.

Questo luogo di culto venne costruito nel diciassettesimo secolo dagli abitanti di Poppi, come come ringraziamento alla Madonna per lo scampato pericolo in seguito a un’epidemia di peste.

Al suo interno è conservata una tavola raffigurante la Madonna con il Bambino e San Giovannino, opera attribuita alla scuola di Fra Filippino.

Il Castello fu ristrutturato, nel tredicesimo secolo, da Simone Guidi Conte di Battifolle, su progetto dell’architetto Lapo di Cambio.

Risale al 1470 la realizzazione della magnifica scala in pietra.

Il Castello ospita al suo interno la Biblioteca Rilliana, la cui parte più importante è rappresentata da una raccolta di manoscritti, documenti stampati con tecnologia a caratteri mobili e altre pubblicazioni di eccezionale valore, donata nel 1825 dal Conte Fabrizio Rilli Orsini alla comunità di Poppi.