Monopoli: cosa vedere, Chiesa di Santa Maria Amalfitana

Cosa vedere a Monopoli, itinerario comprendente in principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui la Chiesa di Santa Maria Amalfitana, il Castello e la Cattedrale, al cui internno si trova la venerata Madonna della madia.

Castello di Monopoli
Castello di Monopoli

Turismo Monopoli

Città di origine Apula, Monopoli si sviluppò in epoca medievale, a partire dalla distruzione della non lontana Egnazia.

Importante località marinara bizantina e normanna, venne utilizzata dai Crociati.

Fu conquistata dalla Repubblica di Venezia intorno alla metà del quindicesimo secolo, successivamente, nel 1509 entrò a far parte dei domini spagnoli.

La Chiesa di Santa Maria Amalfitana, eretta in stile romanico nel dodicesimo secolo, venne ristrutturata varie volte.

Della costruzione originaria sono molto interessanti il lato destro e la parte esterna dell’abside.

Nelle vicinanze si trova il castello fondato da Federico II e rimaneggiato successivamente.

La Cattedrale, risalente ai primi anni del dodicesimo secolo, venne ricostruita nel settecento insieme alla torre campanaria.

Nell’interno del Duomo sono presenti importanti dipinti di Palma il Giovane e di Francesco de Mura, oltre alla Madonna della Madia, icona del 1200 oggetto di grande venerazione da parte dei fedeli.

Nel palazzo vescovile sono conservate opere pittoriche di Paolo Veronese, Palma il Giovane e pittori napoletani seicenteschi.

La facciata della chiesa rinascimentale dedicata a San Domenico, è contraddistinta da pregevoli opere scultoree, presenti anche all’entrata della cripta medievale della Madonna del Soccorso, risalente all’anno mille.

Nei dintorni di Monopoli si trova l’ex abbazia di Santo Stefano, realizzata su volere di Goffredo d’Altavilla nel 1086.