Brisighella: cosa vedere in uno dei borghi medievali più belli d’Italia

Guida turistica di Brisighella, luoghi d’interesse e monumenti da visitare nell’antico borgo situato in provincia di Ravenna, nell’antica Valle del Lamone e facente parte dell’Appennino Tosco-Romagnolo in Emilia Romagna, dove a giugno di ogni anno si svolge la tradizionale festa medievale.

veduta del borgo di Brisighella

Itinerari Brisighella

Il borgo sorge a ridosso di una rupe gessosa ed è dominato da tre colli sui quali si elevano la Rocca Manfrediana, il Santuario del Monticino e la Torre dell’Orologio.

La parte storica conserva l’atmosfera medievale con i suoi vicoli, cortili e case arroccate.

Scalinate scolpite nel gesso adornate con alberi di melograno, casette e terrazze panoramiche, caratterizzano i bei percorsi che conducono alla Rocca, alla Torre dell’Orologio e al Santuario della Madonna del Monticino.

Il cuore del borgo è piazza Marconi sulla quale si affacciano palazzo Maghinardo, sede del municipio, e la particolarissima via del Borgo, chiamata anche via degli Asini, una strada sopraelevata e coperta, illuminata da caratteristiche finestre ad arco di diversa ampiezza, con il soffitto sorretto da travi lignee.

Questo camminamento di ronda fu costruito fra i secoli XII e XIII come baluardo di difesa, in seguito fu coperto e inglobato nelle abitazioni.

Il porticato, che veniva usato dai birocciai per trasportare il gesso proveniente dalla vicine cave, prende nome dagli asini che venivano usati per trainare i carri, che erano detti birocci.

La torre dell’Orologio risalente al 1850, fu ricostruita sui ruderi di una fortificazione del XIII secolo, dalla sua cima è possibile ammirare il panorama che abbraccia l’intera valle e il borgo sottostante.

Sul vicino colle si eleva la rocca manfrediana, fatta costruire nel 1310 dai Manfredi di Faenza per controllare la valle del Lamone, attualmente è sede del Museo dedicato al rapporto tra l’Uomo e il Gesso, con una sezione riguardante la storia del castello.

Dalla Rocca si può ammirare un bellissimo panorama sugli altri due colli del borgo, uno con la Torre dell’orologio e l’altro con il Santuario del Monticino.

Sul terzo scoglio sorge il Santuario del Monticino, risalente al secolo XVIII, dove è conservata un’antica immagine in cotto della Madonna con il Bambino.

In onore della Madonna del Monticino, nel mese di settembre si svolge una tra le più antiche sagre della Romagna.

Brisighella è conosciuta, oltre che per le sue bellezze architettoniche e naturali, anche per i suoi prodotti gastronomici, tra cui rientrano l’olio extra vergine di oliva Brisighello DOP, il tartufo marzolino, detto anche bianchetto, e i salumi.

Durante tutto l’anno ci sono sagre che hanno per protagonisti i prodotti di stagione, oltre a mostre e feste molto attraenti come la Festa Medievale che si svolge annualmente nel mese di giugno.