Nicotera: cosa vedere, museo diocesano, castello

Cosa fare e vedere a Nicotera, principali attrazioni e luoghi d’interesse, itinerario comprendente la cattedrale medievale, il palazzo vescovile e il castello, con il museo archeologico interno.

Castello di Nicotera

Turismo Nicotera

Cittadina della Calabria situata in provincia di Vibo Valentia, Nicotera è posta in posizione dominante sul golfo di Gioia Tauro, da dove è possibile ammirare un suggestivo panorama, che spazia dall’Aspromonte all’Isola di Stromboli, arrivando a comprendere le Isole Eolie e le coste siciliane.

Di origini antiche, Nicotera sorse nello stesso luogo dove si trovava Medma, colonia locrese, in seguito venne abbandonata nel nono secolo, a causa delle persistenti scorribande dei Saraceni.

Tra i principali monumenti da visitare, rientra la Cattedrale di origine medievale, rimaneggiata in epoche successive, con interno a tre navate, dove si trova una bella scultura della Madonna delle Grazie, opera quattrocentesca di Antonello Gagini, e un Crocifisso del cinquecento.

Nelle vicinanze della Cattedrale è situato il Palazzo Vescovile, che ospita al suo interno il Museo Diocesano, dove sono esposte varie sculture, dipinti, lastre tombali, argenti napoletani e siciliani, oltre ad arredi e paramenti sacri.

La Chiesa di Gesù e Maria è una costruzione barocca risalente al 1638, con evidenti richiami all’architettura romana.

Nella parte alta della cittadina domina il Castello risalente al 1764 e costruito sui resti di una precedente costruzione svevo-angioina del 1065.

All’interno del Castello si trova il Museo Archeologico, contenente collezioni di corredi funerari e reperti del Neolitico, oltre a bronzi e terrecotte di età greca, romana e medievale.