Strasburgo: cosa vedere nella città delle cicogne

Cosa vedere a Strasburgo, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Cattedrale Notre Dame, Palazzo del Parlamento Europeo e Ponti coperti.

Ponti coperti - Strasburgo

Turismo Strasburgo

Città del dipartimento Basso Reno nella regione Alsazia, Strasburgo è situata nella parte orientale della Francia, a circa 4 km dal fiume Reno in prossimità del confine franco-tedesco.

Il suo nome significa la città delle strade e, trovandosi al confine con la Germania, in passato è sempre stata in bilico fra il mondo Franco e quello Germanico.

La città è attraversata dall’Ill, affluente del fiume Reno, che si ramifica nel centro storico della città e scorre anche nella Petite France, un quartiere molto pittoresco caratterizzato da case a graticcio affacciate sui canali.

Strasburgo è detta la “città delle cicogne”, in quanto molti esemplari di questa specie animale vengono a nidificare sui tetti delle case e sui campanili delle Chiese.

In questa città, il musicista Rouget De Lisle compose l’inno nazionale della Repubblica Francese, avente per titolo “La Marsigliese”.

In origine villaggio celtico, sotto la dominiazione dell’impero romano divenne una città di guarnigione, chiamata Argentoratum.

Conquistata dai Franchi nel quinto secolo assunse il nome Strateburgum, da cui derivò quello attuale.

Lo sviluppo industriale di questa città di confine iniziò a partire dal 1950, nonostante che fossero già presenti industrie nel settore della fresatura e in quello relativo alla lavorazione del metallo, oltre a cantine produttrici di birra.

Le attività economiche attuali comprendono il settore alimentare, meccanico e elettrico, oltre a prodotti farmaceutici, elettronici e materie plastiche.

Nella zona del porto industriale di Strasburgo, uno dei maggiori del Reno, vengono gestite spedizioni di petrolio, prodotti agricoli e materiali da costruzione.

Un fiore all’occhiello è costituito da un grande impianto specializzato nell’assemblaggio di automobili.

Strasburgo riveste un ruolo molto importante per quanto riguarda il mondo degli affari e della cultura.

Inoltre è sede del Parlamento europeo e di altri organismi legati all’Europa unita, come il Consiglio d’Europa e la Corte europea dei diritti dell’uomo.

La città ospita anche diverse università, tra cui la prestigiosa Scuola Nazionale di Amministrazione per il servizio civile e la cooperazione internazionale.

Il centro della città, con comodi percorsi pedonali, è diventato una popolare destinazione turistica.

L’aereoporto più vicino a Strasburgo si trova a circa 15 Km.

Strasburgo è attraversata dal fiume Ill che circonda la grande isola Big su cui si trova la città vecchia e la maggior parte degli edifici più famosi.

Un giro in battello sui canali permette di ammirare i vari palazzi della città.

La Cattedrale di Notre Dame, danneggiata nel 1870 e durante la seconda guerra mondiale, è stata perfettamente restaurata.

Costruita in arenaria rossa dei Vosgi, si presenta come un edificio armonioso, nonostante si fondano in esso stili architettonici diversi.

Possiede una facciata asimmetrica, con sottili portali scolpiti e una sola torre alta 139 metri, avente sulla sommità una splendida guglia.

Alcune delle sculture della cattedrale, insieme a reperti provenienti da antiche chiese francesi, sono esposte nella Maison dell’Opera di Notre-Dame, situata nelle vicinanze della cattedrale.

Il Palais Rohan è un notevole palazzo, in passato sede vescovile, che ospita al suo interno il Museo delle Arti Decorative, quello delle Belle Arti e il Museo Archeologico.

Chateau des Rohan, antico palazzo vescovile, ospita tre musei.

Il quartiere “La Petite” è caratterizzato da strade ben conservate, dove si affacciano vecchie case di legno, e da alcuni canali molto pittoreschi.

I Ponti coperti, fortificazioni medievali a monte dell’Ill, sono contraddistinti da imponenti torri quadrate, una testimonianza di antichi bastioni del quattordicesimo secolo messi in collegamento tra loro.