Copenaghen: cosa vedere nella capitale della Danimarca

Cosa vedere a Copenaghen, itinerario di un giorno comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Giardini di Tivoli e statua della sirenetta.

Castello Amalienborg - Copenaghen

Turismo Copenaghen

Con un nome che significa Porto dei Mercanti, Copenaghen rientra, secondo il risultato dato da ricerche statistiche attendibili effettuate a livello internazionale, tra le città del mondo in cui la qualità della vita è migliore per la popolazione residente.

Hans Christian Andersen, scrisse in questa città una buona parte delle sue famosissime fiabe, fra cui la Sirenetta.

Infatti su una roccia in riva al mare c’è proprio la statua della Sirenetta, realzzata in bronzo, che costituisce uno dei simboli cittadini.

Per una visita della città, conviene iniziare dal Castello di Amalienborg, sede della residenza Reale Danese.

E’ composto da quattro palazzine in stile Rococò, che racchiudono una piazza ottagonale.

E’ possibile assistere al cambio della Guardia Reale, che si svolge ogni giorno alle ore 12 nei periodi in cui è presente la Famiglia Reale.

Meritano di essere visitati il distretto di Christianshavn, con i suoi numerosi canali, e la Chiesa di Vor Frelsers Kirke, dotata di campanile dalla cui vetta è possibile godere di un ottimo panorama sulla città.

Vicino si trova la comunità di Cristiana denominata “la città Hippie”, dichiarata zona libera nel 1971 da un gruppo di giovani.

La Cattedrale Vor Frue Kirke è realizzata in stile neoclassico.

Invece nel Castello di Rosenborg Slot è conservata un’interessante mostra di gioielli appartenuti alla Famiglia Reale.

Nell’isolotto di Slotsholmen si trova il Palazzo Christiansborg, sede del parlamento.

Sotto il palazzo si trovano i resti di due Castelli precedenti.

I giardini di Tivoli, situati nel cuore della città, costituiscono una grande oasi verde, in essi è ospitato un famoso parco divertimenti.

Da non perdere la visita al Nationalmuseet.