Istria: cosa vedere, Basilica Eufrasiana, Museo Civico Rovigno

Cosa vedere in Istria, attrazioni e luoghi da visitare nella penisola, tra cui Pola, Porec, dove si trova la Basilica Eufrasiana, Parenzo, Novigrad e il Museo civico di Rovigno.

Anfiteatro di Pola - Istria

Turismo Istria

L’Istria è la penisola più grande del mare Adriatico il cui territorio è compreso quasi interamente nella Croazia.

Una piccola parte, comprendente le città costiere di Isola d’Istria (Izola), Portorose (Portoro), Pirano (Piran) e Capodistria (Koper), appartiene alla Slovenia, mentre i territori del comune di Muggia e di San Dorligo della Valle/Dolina si trovano in territorio italiano.

Pola, situata nell’estremità meridionale della penisola istriana, è il maggiore centro culturale, politico e amministrativo della penisola nonché una frequentata e apprezzata località turistica, grazie al suo mare cristallino e alle sue belle coste.

A Pola sono presenti monumenti di architettura romana, fra cui l’Arena simbolo della città, eretta nel primo secolo ai tempi dell’imperatore Vespasiano, il Tempio di Augusto, l’Arco dei Sergii del primo secolo a.C., la Porta Ercole ed il Teatro Romano.

Fasana è un paese situato a circa 10 chilometri da Pola, dove è possibile prendere il traghetto per visitare le isole Brioni, arcipelago formato da 14 isole, non lontane dalla costa, che costituiscono, insieme al mare che le circonda, un’area protetta molto bella.

Medulino, situato nell’estremità meridionale della penisola a circa 8 chilometri ad est di Pola, è un importante centro turistico, collocato in una baia caratterizzata da numerose insenature, scogli e isolotti, protetta a ovest da Capo Promontore e a est da Capo Merlera o Marlera.

Porec, che si trova sulla costa occidentale della penisola istriana, grazie alla sua lunga costa e al suo mare, può contare su un’infrastruttura turistica molto variegata, in grado di offrire buone possibilità di soggiorno.

La città, di origini romane, si è sviluppata intorno al porto, protetto dall’isolotto di San Nicola.

Possiede un centro storico molto interessante, dove il suo principale monumento è costituito dalla Basilica Eufrasiana, risalente al quinto secolo e ampliata nel sesto dal vescovo Eufrasio dell’Impero bizantino.

Umago, importante centro turistico, si trova sulla parte nord-occidentale dell’Istria, a pochi chilometri da Trieste.

Nella parte antica della città è situato il castello, con la Chiesa di Santa Maria del secolo diciottesimo, il Duomo dedicato all’Assunzione in Cielo di Maria e San Pellegrino, protettore della città.

Novigrad è una cittadina collocata nelle vicinanze di Parenzo ed Umago, il cui nome, tradotto in italiano, significa Cittanova.

Situata su una piccola penisola, circondata dal mare e da una bella natura, può contare su un ricco patrimonio storico-culturale.

L’impronta della città è del periodo veneziano.

Della Basilica paleocristiana di San Pelagio, ricostruita nel XVI secolo, rimane solo la cripta romanica del XI secolo.

Rovigno si trova nella parte occidentale della penisola istriana tra le città di Parenzo a nord e Pola a sud.

Città ricca di storia, mostra importanti esempi di architettura, tra cui la Cattedrale di Santa Eufemia, raggiungibile tramite le ripide stradine del centro storico, dal suo campanile è possibile ammirare uno splendido panorama.

Il litorale di Rovigno si estende da Capo San Giovanni a nord fino a Capo Barbariga a sud, escluso il territorio della città di Rovigno, che va dal passaggio a livello della ferrovia fino ai margini del bosco Monte Mulini, comprese tutte le isole della fascia costiera, che costituiscono un patrimonio naturale protetto.

Rovigno è dotato di buone infrastrutture turistiche e un interessante Museo Civico.

Orsera si trova nella parte occidentale dell’Istria, fra Parenzo e Rovigno, alla foce del Canale di Leme, un incantevole fiordo di circa 12 km che si addentra nella costa istriana.

Nel centro storico della cittadina, circondato da semplici mura, è possibile visitare la chiesetta di Sant’Antonio da Padova, della seconda metà del diciassettesimo secolo.

Davanti al litorale caratterizzato da spiagge, rocce e insenature, si trovano immersi nel verde i 18 isolotti dell’arcipelago di Orsera-Vrsar.

Orsera è molto visitata anche da chi pratica il naturalismo, in quanto vi si trova la spiaggia nudista più grande d’Europa.

Fontana è un piccolo borgo che s’incontra procedendo da Orsera verso Parenzo.

Il piccolo centro è compensato dall’ampia zona alberghiera e turistica.

Anche questa località è indicata per chi pratica il naturalismo.

Rabac, che si trova nella parte sud-orientale dell’Istria, è circondata da una bellissima natura, inoltre è considerata una rinomata località turistica.

Albona, situata nei pressi di Rabac e distante circa 3 km dal mare, si trova a un’altitudine di 320.

L’influenza del periodo veneziano risalta molto osservando le architetture di questa cittadina, in particolare guardando il Duomo, con il Leone di San Marco del quindicesimo secolo sulla facciata e la loggia, il Palazzo Lazzarini e altri edifici.

Albona è indicata per coloro che preferiscono una vacanza tranquilla, oltre che per agli amanti dell’arte e della cultura.