Vasto: cosa vedere, chiesa di Santa Maria Maggiore, Punta Penna

Palazzo d'Avalos, Vasto

Cosa vedere a Vasto, località situata nella provincia di Chieti in Abruzzo in prossimità di Punta penna e posta su un terrazzamento argilloso affacciata sul Mare Adriatico.

Visitare Vasto

Vasto, fondata probabilmente da popolazioni illiriche nel 200 d.C., venne più volte distrutta e ricostruita.

Tra i luoghi principali da visitare rientra il Palazzo D’Avalos, che è un eccezionale esempio di architettura ben fatta, dove soggiornò per qualche tempo Vittoria Colonna.

La Cattedrale di San Giuseppe nella sua forma originaria risale al XIII secolo, a quel tempo era dedicata a Sant’Agostino.

La chiesa venne ingrandita nel XIX e nel XX secolo, dell’impianto originale resta solo il rosone nel lato nord e altri pochi elementi, in quanto nel XVI secolo la chiesa fu assediata dai Saraceni e danneggiata molto gravemente.

Nel 1895 venne ristrutturata in stile gotico assumendo la funzione di Cattedrale, con un interno a navata unica pavimentato in colore verde e bianco, con volte a crociera.

La chiesa di Santa Maria Maggiore risale al 1196 con un campanile del 1300, costruita sopra un bastione preesistente e decorata con monofore.

La facciata in stile barocco è di piccole dimensioni, in quanto occupata quasi totalmente dalla base del campanile mentre, la parte posteriore senza abside, è perfettamente visibile e decorata da un grande finestrone.

Al suo interno sono conservate importanti opere d’arte, tra cui dipinti attribuiti a Paolo Veronese, alla Scuola del Tiziano e a Francesco Solimena.

Nella navata di destra si trovano le tombe dei D’Avalos.

Merita sicuramente una visita la cattedrale di San Giuseppe, risalente al 1200, anche se dell’aspetto originario rimane solo la facciata, mentre l’interno risulta completamente rifatto.

A sud del centro storico si trova la spiaggia attrezzata di Marina di Vasto, dove sono presenti strutture alberghiere e un piccolo porto.