Frasi sulla vanità: aforismi, citazioni



Citazioni, aforismi e frasi sulla vanità, ovvero sul compiacimento di sé, che si materializza in un crescente desiderio di essere ammirato per le qualità personali spesso solo presunte.

Frasi sulla vanità

Citazioni sulla vanità

– Criterio di ogni giorno. Si sbaglierà di rado se si ricondurranno le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all’abitudine e quelle meschine alla paura. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– Nessun luogo consente una più lampante convinzione della vanità delle umane speranze di una biblioteca pubblica. (Samuel Johnson)

– Inquietudini e passioni dell’anima sono avvolti dalla vanità, che dell’anima è la pelle. (Irvin D.Yalom)

– La vanità affonda le sue radici nel cuore umano, la vanità, un’altra forma della paura di non essere amati. (Chitra Banerjee Divakaruni)

– La vanità è decisamente il mio peccato preferito. Kevin, è elementare. La vanità è l’oppiaceo più naturale. (John Milton)

– Zero, non volendo andar nudo, s’è vestito di vanità. (Victor Hugo)

– La nostra vanità è più grandemente offesa proprio quando è stato ferito il nostro orgoglio. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– La vanità non è altro che l’esser sensibili alla eventuale opinione degli altri su di noi. L’orgoglio nell’essere insensibili ad essa. (Paul Valéry)

– La virtù non andrebbe lontano se la vanità non le tenesse compagnia. (Francois De La Rochefoucauld)

– Non deriva la nostra inquietudine da un’intima coscienza della nostra indegnità, da uno scontento di noi stessi, che sempre si collega con l’invidia e con una pazza vanità? (Goethe)


– Non esiste vanità intelligente. (Louis Ferdinand Céline)

– Quello che rende tanto acuto il dolore dei gelosi, è che la vanità non può aiutare a sopportarlo. (Stendhal)

– La migliore prevenzione contro la vanità è l’orgoglio. (Edmond Thiaudière)

– Quanto è insensato l’oratore che si allontana felice per gli applausi di un pubblico ignorante! Perché ti rallegri di essere lodato da persone che non puoi a tua volta lodare? (Lucio Anneo Seneca)

– La vanità gioca dei brutti scherzi alla memoria. (Joseph Conrad)

– Ci si sbaglierà raramente, attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all’abitudine e quelle meschine alla paura. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– La solitudine è la miglior cura per la vanità. (Thomas Clayton Wolfe)


– La frivola vanità, cormorano insaziabile, non esita a pascersi di sé stessa. (William Shakespeare)

– Le donne stesse, sullo sfondo di tutta la loro vanità personale, hanno pur sempre un disprezzo impersonale per la donna. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– Anche il dolore che nasce dalla noia e dal sentimento della vanità delle cose è più tollerabile assai che la stessa noia. (Giacomo Leopardi)

– Gola e vanità, due passioni che crescono con gli anni. (Alessandro Manzoni)

– Abbiamo tutti un sacco di timidezza nonché molte ansie e preoccupazioni, tutte cose per cui la vanità è un buon antidoto. (Mel Brooks)

– La vanità degli altri urta il nostro gusto solo allorché urta la nostra vanità. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)


– Mio padre diceva: I politici si pongono la domanda: è opportuno? La vanità si chiede: è popolare? Ma la coscienza chiede: è giusto? (Dexter Scott King)

– La vittoria della vanità non è la modestia, tanto meno l’umiltà, è piuttosto il suo eccesso. (José Saramago)

Aforismi sulla vanità

– All’innata vanità si accompagna una loquacità e una slealtà connaturata. (Arthur Schopenhauer)

– L’unica cura per la vanità è il riso, e l’unico difetto che sia ridicolo è la vanità. (Henri Louis Bergson)

– Agire per la propria vanità o per la gloria di Dio, questo differenzia un saltimbanco da un fedele. (Taras Mithrandir)

– Noi siamo così vanitosi che ci preoccupiamo persino delle opinioni di coloro che non ci interessano. (Marie Von Ebner Eschenbach)

– Sono così vanitoso che i complimenti mi offendono. (Jan Greshoff)

– Che egoismo, che stupida vanità, supporre che una cosa non possa succedere solo perché non riesci a concepirla! (Philip Gordon Wylie)

– La vanità mi spinse verso l’amore; no, verso la voluttà; neppure, verso la carne. (Gustave Flaubert)

– La vanità è sempre un segno di bontà d’animo. Si vuole, in questo modo, il proprio bene solo nella misura in cui si vuole il bene degli altri. (Oswald Spengler)

– La vanità è un aiuto fondamentale per la natura: completamente e assolutamente necessaria alla vita. È uno dei modi della natura di legarti alla terra. (Elizabeth Smart)

– Se la vanità è il motore dell’umanità, l’adulazione ne è il lubrificante. (Jerome Klapka Jerome)


– Se una donna si guarda spesso allo specchio, può darsi che non sia tanto un segno di vanità, quanto di coraggio. (Mark Twain)

– La vanità è stata da tempi immemorabili la carta di riconoscimento dei poeti. (Henry Mackenzie)

– Purché un uomo non sia pazzo, si può guarirlo da ogni fobia tranne la vanità. (Jean Jacques Rousseau)

– È necessario lasciare la vanità a quelli che non hanno altre cose da esibire. (Honoré De Balzac)

– La vanità non è altro che l’esser sensibili alla eventuale opinione degli altri su di noi. L’orgoglio nell’essere insensibili ad essa. (Paul Valery)

– Di tutte le vanità, la più vana è l’uomo. (Michel Eyquem De Montaigne)

– La vanità degli uni non fa che ferire la vanità degli altri. (Jacques Deval)

– Tutto ciò che è umano è soggetto all’umana vanità. (Johannes Brahms)

– Quel che ci rende insopportabile la vanità degli altri, è che essa offende la nostra. (Francois De La Rochefoucauld)

– Tutto è vanità, e rendersene conto è la vanità più grande di tutte. (John Oliver Hobbes)

– La vanità umana si mescola con le più nobili idee e conferisce loro una ostinazione che, senza essa, altrimenti non avremmo. (Gottfried Keller)

– Credo che gli uomini siano molto più vanitosi delle donne. (Patricia Arquette)


– La moda è l’idolo della gioventù, la più ridicola e la più rovinosa di tutte le vanità. (Axel Oxenstierna)

– La mia vanità non è fisica ma cerebrale. Credo che la consapevolezza di se stessi sia una forma di vanità. (Richard Griffiths)

– L’egoismo è lo stato naturale dell’uomo; la vanità quello della donna. (Henri Francois Joseph De Régnier)

Frasi sulla vanità

– L’orgoglio che si pasce di vanità finisce nel disprezzo. (Benjamin Franklin)

– Una filosofia che non ha come scopo ultimo la realizzazione spirituale dell’individuo è semplice vanità. (Henry Corbin)

– La modestia è una forma raffinata di vanità. È una menzogna. (Jean De La Bruyere)

– L’adulazione è una speculazione sulla vanità. Quando fa fiasco, l’adulatore non ritrae che quanto ha messo di suo, cioè il disprezzo. (Abel Dufresne)

– È solo per un eccesso di vanità ridicola che gli uomini si attribuiscono un’anima di specie diversa da quella degli animali. (Voltaire)

– Chi si vanta di aver conquistato una moltitudine di amici non ne hai mai avuto uno. (Samuel Taylor Coleridge)

– Vanità e orgoglio sono due concetti ben diversi. Si può essere orgogliosi senza essere vanitosi. L’orgoglio si collega piuttosto all’opinione che abbiamo di noi stessi, la vanità è ciò che desidereremmo fosse l’altrui opinione. (Jane Austen)

– La più alta forma di vanità è l’amore della gloria. (George Santayana)

– Ciò che facciamo di meglio, la nostra vanità vorrebbe che fosse appunto ciò che ci risulta più difficile. Per l’origine di alcune morali. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)


– Avrei potuto perdonare la sua Vanità se non avesse mortificato la mia. (Jane Austen)

– È la vanità delle donne che le fa spendere ore davanti allo specchio. È la vanità degli uomini non preoccuparsene. (Simon Munnery)

– Mettiti in mostra e non avrai attenzione; Il tuo vantarti sarà prova del tuo fallimento. (Bruce Lee)

– È un errore pensare che le donne siano vanitose. Solo gli uomini lo sono. Le donne si augurano solo d’essere l’oggetto di quella vanità. (Godfried Bomans)

– Dimmi di cosa ti vanti e ti dirò di cosa sei privo. (Carlos Ruiz Zafon)

– L’orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece, come un pappagallo, salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce. (Gustave Flaubert)

– Nessun insetto costruisce il proprio nido su fili tanto fragili come quelli che sostengono il peso della vanità umana. (Edith Newbold Jones Wharton)

– L’orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece è un pappagallo che salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce. (Gustave Flaubert)

– Il carattere di un essere umano è composto per lo più di vanità: il resto è una mescolanza di desideri, generosità, paura della morte e senso dell’onore. (Sandor Marai)

– La vanità è così radicata nel cuore dell’uomo, che ciascuno di noi vuole essere ammirato, perfino me che scrivo queste parole, e voi che le leggete. (Blaise Pascal)

– Tutti quanti siamo ambiziosi, ma bisogna capire se c’è ambizione a fare o ad essere. (Jean Monnet)

– L’orgoglio si riferisce all’opinione che abbiamo di noi stessi, la vanità a ciò che vorremmo gli altri pensino di noi. (Jane Austen)


– Sono giunto alla ferma convinzione che la vanità è alla base di tutto e che anche ciò che chiamiamo coscienza non è altro che vanità interiore. (Gustave Flaubert)

– Gli uomini non possono vedere il loro riflesso nell’acqua corrente, ma solo nell’acqua stagnante. (Chuang Tzu)

– L’adulazione è una moneta falsa che ha corso solo grazie alla nostra vanità. (Francois De la Rochefoucauld)

– La superbia è una grande stima di se stessi che procede dal proprio interno, ed è quindi diretta, mentre la vanità è un’aspirazione a ottenerla dal di fuori, cioè indirettamente. In conformità con ciò, la vanità rende loquaci, e la superbia rende taciturni. (Arthur Schopenhauer)

– La vanità, quando lavora su un cervello debole, produce ogni sorta di effetto negativo. (Jane Austen)

– Per i vanitosi gli altri uomini sono degli ammiratori. (Antoine De Saint Exupéry)

– Come ogni altra forma d’arte, il cinema è importante solo se usato per discutere di quelle cose di cui non vogliamo sentir parlare, altrimenti è solo uno strumento di vanità. (Joao Costa Menezes)

– Se mai la vanità fece felice qualcuno sulla terra, quel qualcuno non poteva essere altri che uno sciocco. (Jean Jacques Rousseau)

– È spiacevole e tormentoso quando il corpo vive e si dà importanza per conto suo, senza alcun legame con lo spirito. (Thomas Mann)