Frasi sulla timidezza: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi sulla timidezza, ovvero sul senso di disagio causato da timore o soggezione nei confronti di qualcuno, uno stato emotivo che si concretizza in un comportamento impacciato e talvolta scontroso.

Citazioni sulla timidezza

– Non essere troppo timido e schizzinoso riguardo alle tue azioni. Tutta la vita è un esperimento. (Ralph Waldo Emerson)

– Gli uomini timidi e impreparati sono quelli che svelano i segreti; infatti sono pochi i bisogni così impellenti quanto quello di trovare qualcosa da dire. (Henry Taylor)

– Non siate troppo timidi e schizzinosi a proposito delle vostre azioni. Tutta la vita è un esperimento. E più esperimenti fate e meglio è. (Ralph Waldo Emerson)

– Ero un bambino calmo e timido. Ero molto più felice quando giocavo con i miei giocattoli da solo di quando stavo assieme agli altri. (Christian Slater)

– Siamo tutti spettacolari. Siamo tutti timidi. Siamo tutti in grassetto. Siamo tutti eroi. Siamo tutti impotenti. Dipende solo dal giorno. (Brad Meltzer)

– La prudenza che degenera in timidezza è molto raramente la strada per la sicurezza. (David Cecil)

– Niente supera in gravità gli sgarbi e le villanie che si commettono per timidezza. (Emil Cioran)

– La casa è dove il cuore può ridere senza timidezza. (Vernon Baker)

– Abbiamo tutti un sacco di timidezza nonché molte ansie e preoccupazioni, tutte cose per cui la vanità è un buon antidoto. (Mel Brooks)

– Non essere troppo timido e schizzinoso riguardo alle tue azioni. Tutta la vita è un esperimento. (Ralph Waldo Emerson)

– Le decisioni burocratiche sono timide come le ragazzine. (Franz Kafka)

– La timidezza, fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore. (Emil Cioran)

Aforismi sulla timidezza

– In realtà sono molto timido, passo un sacco di tempo da solo nella mia stanza a leggere, scrivere o guardare la televisione. (Johnny Cash)

– La timidezza è stata il flagello di tutta la mia vita; pareva ottenebrarmi persino i sensi, legarmi la lingua, annebbiarmi i pensieri, sconvolgere la mia espressione. Ero meno soggetto a tali manchevolezze dinanzi alle persone d’ingegno che non dinanzi agli sciocchi, poiché speravo che quelli mi capissero, e questo mi rassicurava. (Charles Louis de Montesquieu)

– La pazienza mette assieme il coraggio morale e la timidezza fisica. (Thomas Hardy)

– L’anima deve aprirsi all’invasione di ciò che le è estraneo, rinunciare a difendersi, favorire il nemico, affinché il nostro essere autentico sorga e si mostri, non come una fragile costruzione protetta dalla nostra timidezza, ma come la nostra rocca, il nostro granito incorruttibile. (Nicolas Gomez Davila)

– Il primo sintomo del vero amore in un giovane è la timidezza; in una ragazza, l’audacia. (Victor Hugo)

– Sebbene la modestia sia una virtù, la timidezza è tuttavia un vizio. (Thomas Fuller)

– Il momento della crisi è arrivato e devo affrontarlo. Le mie vecchie paure, la mia diffidenza, la mia timidezza, il mio senso disperato di inferiorità, ora devono essere conquistati e messi da parte. Se fallisco adesso, fallirò per sempre. (Daphne Du Maurier)

– La timidezza si compone dal desiderio di piacere e dalla paura di non riuscirci. (Edme Pierre Beauchene)

– La timidezza possiede una strana componente di narcisismo, una convinzione che come appariamo e come agiamo sia davvero importante per gli altri. (André Dubus)

– Per una natura timida, il controllo all’ingresso d’un teatro somiglia un po’ al tribunale degli Inferi. (Charles Baudelaire)

– La timidezza naturale degli esseri umani, che vede soltanto un lato d’ogni cosa, li fa, con la prima impressione, propendere verso il timore e l’esagerata cautela. (Karl Von Clausewitz)

– Il fiore dal profumo più dolce è timido e umile. (William Wordsworth)

Frasi sulla timidezza

– La timidezza è quando distogli lo sguardo da una cosa che vuoi. La vergogna è quando distogli lo sguardo da una cosa che non vuoi. (Jonathan Safran Foer)

– La timidezza è una condizione strana dell’anima, una categoria, una dimensione che si apre alla solitudine. È anche una sofferenza inseparabile, come se si avessero due epidermidi, e la seconda pelle interiore s’irritasse e contraesse di fronte alla vita. Fra le compagini umane, questa qualità o questo difetto fa parte di un insieme che costituisce nel tempo l’immortalità dell’essere. (Pablo Neruda)

– La timidezza non è che la conseguenza di un senso di inferiorità. Se potessi convincermi che le mie maniere sono del tutto disinvolte e garbate, non sarei timido. (Jane Austen)

– Non vorrei mai offendere nessuno, ma sono così stupidamente timida che spesso sembro fredda e indifferente, quando invece sono solo trattenuta dalla mia naturale goffaggine. (Jane Austen)

– Sono abbastanza timida, ma la gente crede che faccia la sostenuta. (Kristen Stewart)

– Il successo è timido: non verrà fuori mentre stai guardando. (Tennessee Williams)

– Un’impotenza immaginaria può diventare nei timidi una vera impotenza: nelle opere dello spirito come in quelle del corpo. (Georg Lichtenberg)

– Parlare molto di sé può anche essere un sistema per nascondersi. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– Non è mai troppo tardi per essere ciò che avresti voluto essere. (George Eliot)

– La timidezza, fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore. (Emile Michel Cioran)

– La sorte del timido non è felice. Gli uomini non lo possono soffrire, le donne lo disprezzano, e lui si disprezza e non si può soffrire. (Jerome Klapka Jerome)

– Sorrise come soltanto i veri timidi sanno sorridere. Non era la risata facile dell’ottimista né il rapido sorriso tagliente dei testardi ostinati e dei malvagi. Non aveva niente a che fare col sorriso equilibrato, usato di proposito, del cortigiano o del politicante. Era il sorriso strano, inconsueto, che sorge dall’abisso profondo, buio, più profondo di un pozzo, profondo come una miniera profonda, che è dentro di loro. (Ernest Hemingway)

Modifica impostazioni privacy