Frasi di Simone de Beauvoir: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi di Simone de Beauvoir, scrittrice, filosofa e insegnate francese vissuta tra il 1908 e il 1986, considerata la madre del movimento femminista sorto in occasione della contestazione studentesca del 1968.

Citazioni di Simone de Beauvoir

– Mi sono dimenticata senza problemi di Dio e se ho usato il suo nome, è stato per designare un vuoto che davanti ai miei occhi brillava di pienezza. (Simone de Beauvoir)

– L’umanità preferisce alla vita delle ragioni per vivere. (Simone de Beauvoir)

– Non sono gli individui ad essere responsabili del fallimento del matrimonio: è la sua stessa istituzione ad essere originariamente perversa. (Simone de Beauvoir)

– La morte sembra molto meno terribile, quando uno è affaticato. (Simone de Beauvoir)

– E’ il desiderio che crea ciò che è desiderabile, è il progetto che pone il fine. (Simone de Beauvoir)

– L’uomo serio è pericoloso; è naturale che diventi tiranno. (Simone de Beauvoir)

– Son sicura che salirò più in alto di tutti loro. E’ orgoglio? Se non ho genio, sì, ma se ne ho, come a volte credo, come a volte son sicura, è soltanto lucidità. (Simone de Beauvoir)

– V’è una passione profondamente radicata nella sessualità e che è esasperata dall’età: la gelosia. (Simone de Beauvoir)

– Lo scrittore originale, fintanto che non è morto del tutto, è sempre scandaloso. (Simone de Beauvoir)

– I complessi, le ossessioni, le nevrosi di cui soffrono gli adulti hanno la loro radice nel passato familiare; i genitori che hanno i loro conflitti, i loro problemi, i loro drammi, sono la compagnia meno desiderabile per il bambino. (Simone de Beauvoir)

– Non si trasforma la propria vita senza trasformare sé stessi. (Simone de Beauvoir)

– Non è nel dare la vita ma nel rischiare la vita che gli esseri umani sono superiori agli animali; questo è il motivo per il quale nell’umanità la superiorità è stata data non al sesso che porta avanti, ma a quello che uccide. (Simone de Beauvoir)

– Se Dio ha creato qualcosa di più bello delle donne deve esserselo tenuto per sé. (Simone de Beauvoir)

– La fatalità trionfa non appena si crede in lei. (Simone de Beauvoir)

– Questa è ciò che considero vera generosità. Dai tutta te stessa e tuttavia ti senti sempre come se non ti fosse costato nulla. (Simone de Beauvoir)

– Il presente non è un passato potenziale, è il momento delle scelte e dell’azione. (Simone de Beauvoir)

– Lo schiavo che obbedisce, spesso sceglie di obbedire. (Simone de Beauvoir)

– Loro si accontentano di ammazzare il tempo in attesa che il tempo ammazzi loro. (Simone de Beauvoir)

– La suprema felicità per una donna innamorata è quella di venire riconosciuta dall’uomo amato come una parte di se stesso; quando egli dice “noi” lei partecipa al prestigio di lui e con lui regna sul resto del mondo; non si stancherebbe mai di ripeterlo, fino alla noia, quel delizioso “noi”. (Simone de Beauvoir)

– Vi sono risposte che non avrei la forza di ascoltare e perciò evito di porre le domande. (Simone de Beauvoir)

– Chi non prova nulla non può scrivere, ma se la gioia o l’orrore ci soffocano senza che noi riusciamo a dominarli, saremo egualmente incapaci di esprimerli. (Simone de Beauvoir)

Aforismi di Simone de Beauvoir

– L’uomo è libero; ma trova la sua legge nella sua libertà stessa. (Simone de Beauvoir)

– Riporre la propria salvezza su qualcuno che non sia noi stessi è il più sicuro mezzo di correre alla propria perdita. (Simone de Beauvoir)

– Si vede bene come l’ingenuità maschile sia talvolta addirittura disarmante. (Simone de Beauvoir)

– La verginità ha questa attrattiva erotica solo in quanto va unita alla giovinezza; altrimenti torna ad essere un inquietante mistero. (Simone de Beauvoir)

– Mi è stato più facile pensare un mondo senza creatore, che un creatore pieno di tutte le contraddizioni del mondo. (Simone de Beauvoir)

– Voler essere libero, è anche volere che gli altri siano liberi. (Simone de Beauvoir)

– Tra le donne l’amore è contemplativo, non v’è lotta né vittoria, né sconfitta, ognuna è soggetto e oggetto, schiava e padrona. (Simone de Beauvoir)

– La bellezza si racconta ancora meno della felicità. (Simone de Beauvoir)

– Quello che c’è di scandaloso nello scandalo, è che ci vi si abitua. (Simone de Beauvoir)

– Una sola primavera negli anni e nella vita una sola gioventù. (Simone de Beauvoir)

– E’ proprio di ogni morale considerare la vita umana come una partita che si può o vincere o perdere, e insegnare all’uomo il modo di vivere. (Simone de Beauvoir)

– La gente simpatizza più volentieri con l’infelicità anziché con la felicità. (Simone de Beauvoir)

– Davanti a un ostacolo insormontabile, ostinarsi è idiota. (Simone de Beauvoir)

– Mi abbandonavo così interamente ai miei desideri, ai miei piaceri, che non mi restava niente di me da sprecare in vani desideri. (Simone de Beauvoir)

– Esistere è osare gettarsi nel mondo. (Simone de Beauvoir)

– Ciò che si cerca negli oggetti di valore non è un godimento immediato: essi servono da tramite col prossimo; il loro prestigio deriva da quello di chi li valuta. (Simone de Beauvoir)

– Profumo, pellicce, biancheria fine, gioielli: lussuosa arroganza di un mondo dove non c’è posto per la morte; ma essa restava in agguato dietro quella facciata, nel segreto grigiastro delle cliniche, degli ospedali, delle camere chiuse. (Simone de Beauvoir)

– Basta lasciar passare un po’ di tempo perché le parole perdano la loro efficacia; con un po’ di respiro si può svelare in maniera disinteressata fatti o sentimenti la cui rivelazione immediata avrebbe costituito una manovra o per lo meno un intervento. (Simone de Beauvoir)

– Il segreto della felicità e della perfezione dell’arte è quello di vivere come tutti gli altri, e non tanto come persona. (Simone de Beauvoir)

– Spingendo le mie repulsioni fino al vomito, e i miei desideri fino all’ossessione, un abisso separava le cose che mi piacevano da quelle che non mi piacevano. (Simone de Beauvoir)

– Quali che siano le lacrime che si piangono, si finisce sempre per soffiarsi il naso. (Simone de Beauvoir)

Frasi di Simone de Beauvoir

– D’improvviso, l’avvenire esisteva; mi avrebbe cambiata in un’altra che avrebbe detto io e non sarebbe più stata me. (Simone de Beauvoir)

– Per parlare di se, si deve parlare di tutto il resto. (Simone de Beauvoir)

– Di per se stessa, l’omosessualità è limitante quanto l’eterosessualità: l’ideale sarebbe essere capaci di amare una donna o un uomo; indifferentemente, un essere umano, senza provare paura, limiti, od obblighi. (Simone de Beauvoir)

– Niente sembra all’uomo così desiderabile come quello che è appartenuto a un altro uomo. Le terre vergini hanno sempre affascinato gli esploratori; ogni anno ci sono alpinisti che si uccidono per tentare di violare il fianco di una montagna mai scalata. (Simone de Beauvoir)

– Una donna può dedicarsi alle donne perché l’uomo l’ha delusa, ma talvolta l’uomo la delude perché essa cercava in lui una donna. (Simone de Beauvoir)

– Cos’è un adulto? Un bambino gonfio di anni. (Simone de Beauvoir)

– Nessuno è di fronte alle donne più arrogante, aggressivo e sdegnoso dell’uomo malsicuro della propria virilità. (Simone de Beauvoir)

– Una donna libera è l’assoluto contrario di una donna leggera. (Simone de Beauvoir)

– Se si mantiene una casta in stato d’inferiorità, essa rimane inferiore: ma la libertà può spezzare il cerchio. (Simone de Beauvoir)

– La coppia è una comunità i cui membri hanno perso la loro autonomia senza liberarsi della solitudine. (Simone de Beauvoir)

– Essere donna non è un dato naturale, ma il risultato di una storia. Non c’è un destino biologico e psicologico che definisce la donna in quanto tale. Tale destino è la conseguenza della storia della civiltà, e per ogni donna la storia della sua vita. (Simone de Beauvoir)

– Tra due individui, l’armonia non è mai scontata, deve essere continuamente conquistata. (Simone de Beauvoir)

– Non è sempre il rifiuto a farsi oggetto che porta la donna all’omosessualità; la maggior parte delle lesbiche cerca al contrario di impadronirsi dei tesori della propria femminilità. (Simone de Beauvoir)

– La parola a volte non rappresenta che un modo, più scaltro del silenzio, di stare zitti. (Simone de Beauvoir)

– C’è una strana malafede nel conciliare il disprezzo per le donne con il rispetto di cui si circondano le madri. (Simone de Beauvoir)

– Ciò che dà alle donne chiuse nell’omosessualità un carattere virile non è la loro vita erotica, che, al contrario, le confina in un universo femminile; è l’insieme delle responsabilità che sono costrette ad assumere in quanto fanno a meno degli uomini. (Simone de Beauvoir)

– In tutte le lacrime indugia una speranza. (Simone de Beauvoir)

– L’umanità è maschile e l’uomo definisce la donna non in quanto tale ma in relazione a se stesso; non è considerata un essere autonomo. (Simone de Beauvoir)

– Non si nasce donne: si diventa. (Simone de Beauvoir)

– Se vivi abbastanza a lungo, vedrai che ogni vittoria si muta in sconfitta. (Simone de Beauvoir)

– Orgoglio imbecille. Tutte le donne si credono diverse; tutte pensano che certe cose, a loro, non possono succedere. E si sbagliano tutte. (Simone de Beauvoir)

– Il fascino è quello che possiedono alcune persone fino a che iniziano a credere di averlo. (Simone de Beauvoir)

– E’ in gran parte l’ansietà di essere una donna che devasta il corpo femminile. (Simone de Beauvoir)

Modifica impostazioni privacy