Scoglio del Catalano (Sardegna): escursione nell’area marina protetta

Scoglio del Catalano

Guida allo Scoglio del Catalano, dove osservare magnifici esemplari di fauna marina, grazie alla bellezza dei fondali, che lo rendono un luogo ideale per gli appassionati di immersioni subacquee.

Escursione Scoglio del Catalano

A sud ovest dell’isola di Mal di Ventre in Sardegna si trova lo scoglio del Catalano, riserva integrale dell’area marina protetta.

Lo scoglio del Catalano è un corpo roccioso di origine vulcanica, situato a circa 12 miglia ad ovest di Capo San Marco con una forma circolare larga 700 metri e un’altezza massima di 12m sul livello del mare.

Privo di vegetazione, accoglie numerose specie di uccelli marini che nidificano sullo scoglio e si nutrono del pesce del mare circostante. Alcune secche presenti a sud, affiorano dal mare come scogli.

Guardando i fondali rocciosi di fronte allo scoglio si notano caratteristiche forme che testimoniano l’origine vulcanica con pareti verticali, colonne, canaloni, archi e grotte di varia misura.

Grazie alla varietà dei fondali, questo tratto di mare è particolarmente indicato per gli appassionati di immersioni subacquee.

Vi sono poi anche tanti anfratti rocciosi dove all’ingresso si possono ammirare esemplari di fauna marina come parazooanthus, spugne e crostacei.

Non lontano dallo scoglio del Catalano si trovano alcionari, corallo rosso, cernie, il tutto racchiuso in un ampia area marina protetta in un raggio di 1 km.