Santa Margherita ligure: cosa vedere, Villa Durazzo

Cosa vedere a Santa Margherita Ligure, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse, tra cui Villa Durazzo, Torre di difesa, Parco comunale, Paraggi e San Lorenzo della Costa.

Villa Durazzo - Santa Margherita Ligure
Villa Durazzo - Santa Margherita Ligure

Turismo Santa Margherita Ligure

Immersa nel verde e posta in una suggestiva cala nel tratto di costa ligure compreso tra Rapallo e Portofino, Santa Margherita Ligure è una località turistica molto nota a livello internazionale.

Di origini romane, Santa Margherita in epoca medievale fu dapprima un feudo della famiglia Fieschi, in seguito, nel duecento, venne acquisita dalla Repubblica di Genova.

Durante il periodo napoleonico divenne indipendente, mutando il suo nome in Porto Napoleone.

Nel 1815 venne annessa al regno di Sardegna.

La Villa Durazzo, conosciuta anche come Villa Centurione, venne costruita nel sedicesimo secolo su progetto di Gaetano Alessi.

L’edificio comprende un bel terrazzo con balaustra, decorato con statue del diciassettesimo e diciottesimo secolo, e un notevole giardino all’italiana che si apre sul golfo.

Sotto la villa si trova un grandioso parco comunale.

Partendo da via Marconi, posta di fronte al mare, è possibile salire a una torre di difesa del sedicesimo secolo, adibita oggi a sacrario dei caduti, continuando a camminare si giunge al porto sul quale si affacciano le tipiche abitazioni dei pescatori.

Nei dintorni si trova Paraggi, un’attrezzata località balneare dello stesso comune, situata sulla statale che conduce a Portofino e in passato borgo di pescatori.

San Lorenzo della Costa è una piccola frazione nota soprattutto per la Chiesa romanica di San Lorenzo, all’interno della quale è conservato il trittico di Sant’Andrea, opera realizzata a Bruges nel 1499 da un allievo del Memling, su incarico di Andrea della Costa.