Salmo 64: proteggimi dalla congiura degli empi dal tumulto

Colui che prega nel salmo 64 va identificato con un uomo fatto oggetto di ostilità continue da parte di altri uomini che lo diffamano e gli tendono tranelli, lo minacciano e compiono verso di lui azioni a scopo intimidatorio, per distruggerlo moralmente, portandolo all’esasperazione, e indurlo a compiere uno sbaglio tale che lo conduca alla rovina in tribunale. Ma il giusto gioisce e confida nel Signore.

salmo 64

Lettura salmo 64 bibbia

[1] Salmo. Di Davide. Al maestro del coro.

[2] Ascolta, Dio, la voce, del mio lamento, dal terrore del nemico preserva la mia vita.

[3] Proteggimi dalla congiura degli empi dal tumulto dei malvagi.

[4] Affilano la loro lingua come spada, scagliano come frecce parole amare

[5] per colpire di nascosto l’innocente; lo colpiscono di sorpresa e non hanno timore.

[6] Si ostinano nel fare il male, si accordano per nascondere tranelli; dicono: “Chi li potrà vedere?”.

[7] Meditano iniquità, attuano le loro trame: un bàratro è l’uomo e il suo cuore un abisso.

[8] Ma Dio li colpisce con le sue frecce: all’improvviso essi sono feriti,

[9] la loro stessa lingua li farà cadere; chiunque, al vederli, scuoterà il capo.

[10] Allora tutti saranno presi da timore, annunzieranno le opere di Dio e capiranno ciò che egli ha fatto.

[11] Il giusto gioirà nel Signore e riporrà in lui la sua speranza, i retti di cuore ne trarranno gloria.