Salmo 63: nel santuario ti ho cercato per contemplare

Il salmo 63 descrive un giudeo molto pio che inizia a pregare di buon mattino, cercando Dio che gli si è rivelato con il dono della fede ricevuta e delle Sacre Scritture, vuole essere unito a lui in misura sempre maggiore, come colui che trovando qualcosa è spinto a cercare ancor di più come esigenza irrefrenabile. E’ come un assetato in mezzo al deserto che conosce dove trovare la fonte della pace e della gioia, per questo non è mai disorientato e si dirige verso Dio con sicurezza.

salmo 63

Lettura salmo 63 bibbia

[1] Salmo. Di Davide, quando dimorava nel deserto di Giuda.

[2] O Dio, tu sei il mio Dio, all’aurora ti cerco, di te ha sete l’anima mia, a te anela la mia carne, come terra deserta, arida, senz’acqua.

[3] Così nel santuario ti ho cercato, per contemplare la tua potenza e la tua gloria.

[4] Poiché la tua grazia vale più della vita, le mie labbra diranno la tua lode.

[5] Così ti benedirò finché io viva, nel tuo nome alzerò le mie mani.

[6] Mi sazierò come a lauto convito, e con voci di gioia ti loderà la mia bocca.

[7] Quando nel mio giaciglio di te mi ricordo e penso a te nelle veglie notturne,

[8] a te che sei stato il mio aiuto, esulto di gioia all’ombra delle tue ali.

[9] A te si stringe l’anima mia e la forza della tua destra mi sostiene.

[10] Ma quelli che attentano alla mia vita scenderanno nel profondo della terra,

[11] saranno dati in potere alla spada, diverranno preda di sciacalli.

[12] Il re gioirà in Dio, si glorierà chi giura per lui, perché ai mentitori verrà chiusa la bocca.