Saint Vincent: cosa vedere tra Casinò e terme

Cosa vedere a Saint Vincent, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse, tra cui Casinò, stabilimento termale, Chiesa di San Vincenzo e Palazzo.

Informazioni turistiche

Collocata nella media valle della Dora Baltea, in un bacino posizionato ai piedi del monte Zerbion, alto 2719 metri, Saint Vincent ha origini molto probabilmente romane, nel medioevo fu feudo prima degli Challant e poi dei Savoia.

Con l’apertura del Casinò e la conseguente creazione di strutture ricettive, è stato resa possibile l’organizzazione di periodiche manifestazioni culturali e mondane.

In viale IV Novembre sono situate le terme, un edificio costruito in posizione dominante sulla città e circondato da una zona verde.

Le acque che sgorgano dalle sorgenti utilizzate, che furono scoperte nel 1770, hanno proprietà benefiche contro le affezioni dermatologiche e i disturbi digestivi.

In via Chanoux si trova la chiesa di San Vincenzo, che venne costruita sopra una villa romana, di cui è possibile vedere i resti nei sotterranei.

Cosa vedere a Saint Vincent

Nella chiesa, le cui origini risalgono al 1150, sono presenti una cripta del mille e affreschi quattrocenteschi.

Il ponte romano di Saint Vincent costituisce una delle maggiori testimonianze dell’epoca romana, un opera costruita lungo la via delle Gallie, utilizzata fino al 1839, anno in cui crollò l’arcata centrale in seguito a un terremoto.

In seguito, nel 1939, con l’esecuzione di un radicale restauro ne venne consolidata la struttura.

Dell’antico ponte è rimasta la parte iniziale dell’arcata, una spalla di sostegno e un’arcatella cieca.

Il Palazzo di Saint-Vincent, è una struttura dove si svolgono concerti e proiezioni cinematografiche.