Torta pasqualina salata con bietola

Come cucinare la torta pasqualina salata, ricetta con bietola e cagliata di latte tra gli ingredienti, descrizione dell’intero processo di preparazione, dalla lavorazione della pasta alla cottura in forno.

torta pasqualina salata con bietola
torta pasqualina salata con bietola

Ingredienti per 6 persone

– 600 g farina bianca

– 400 g cagliata di latte

– 1 kg di bietola

– 100 g parmigiano grattugiato

– 8 uova

– alcune foglie di maggiorana fresca

– 1/4 di litro olio extravergine d’oliva

– poco olio per ungere la tortiera

– sale e pepe

Preparazione della torta pasqualina

Mettere la farina a fontana sulla spianatoia, versarvi due cucchiai di olio, il sale e impastare con le mani, aggiungendo, poco per volta, tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto consistente.

Lavorare con energia la pasta per circa dieci minuti, attendendo che compaiano sulla superficie delle bollicine d’aria.

Dividere la pasta in quattordici pezzi uguali e formare con ciascuno di essi una pagnottella da infarinare leggermente e da far riposare per circa due ore, coperta con un tovagliolo inumidito.

Pulire e lavare con cura le bietole sotto un getto di acqua corrente e farle cuocere con poco sale senza aggiungere altra l’acqua oltre a quella rimasta attaccata alle foglie.

Appena cotte, strizzare le bietole e tritarle finemente, dopo metterle in una terrina abbastanza grande.

Sbriciolare la cagliata e unirla alle erbe, con due uova intere, sale e pepe appena macinato, aggiungere la maggiorana e metà del parmigiano, quindi lavorare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Con il mattarello stendere ogni pezzo di pasta in modo da ottenere quattordici sfoglie molto sottili e larghe quanto basta per foderare la tortiera ricadendo per un centimetro fuori dai bordi.

Ungere leggermente la tortiera e disporci la prima sfoglia, da ungere appena con l’olio, poi sovrapporre un’altra sfoglia, ungendo anche questa, e continuare in questo modo fino all’esaurimento delle sette sfoglie.

Sulla settima sfoglia disporre tutto il ripieno, livellarlo e formare sei incavi, distanziati regolarmente tra loro, aiutandosi col dorso di un cucchiaio, in ognuno dei quali andrà versato un uovo fresco, da spruzzare con sale e pepe.

Cospargere col formaggio grattugiato rimasto e sovrapporre una sfoglia di pasta, ungendola appena con l’olio, poi proseguire in questa maniera, ungendo e sovrapponendo le altre sei sfoglie.

Ripiegare verso l’interno la pasta che fuoriesce dalla tortiera, pizzicandola con le dita per formare un cordone all’intorno.

Ungere la superficie della torta con poco olio e bucherellarla con una forchetta, poi metterla nel forno preriscaldato per circa quaranta minuti, attendendo che diventi dorata.

Da servire preferibilmente tiepida

Mappa del sito