Positano: cosa vedere, chiesa di Santa Maria Assunta, Ville, Sentiero degli Dei, spiagge

Cosa vedere a Positano in un giorno, itinerario comprendente la Chiesa di Santa Maria Assunta, le ville gentilizie, escursioni sul Sentiero degli Dei, isolotti e spiagge.

Sentiero degli dei, Positano

Turismo Positano

Geograficamente rientrante nella Costiera Amalfitana, Positano si trova immersa in un magnifico scenario, inserita armoniosamente tra le rocce e avente una struttura urbanistica a terrazzata degradante verso il mare.

Le caratteristiche climatiche favorevoli, il paesaggio incantevole e l’ottima qualità del mare, hanno reso Positano una località di vacanza frequentatissima, specialmente nei mesi estivi.

Le origini di Positano risalgono al 915 d.C. circa, corrispondente al periodo in cui alcuni pescatori trovarono rifugio in questa zona, costretti a proteggersi dalle incursioni dei pirati saraceni.

Secondo una leggenda, Positano sarebbe stata fondata da Poseidone, il dio del mare, a favore della sua amatissima ninfa Pasitea.

Nel corso dei secoli Positano divenne uno dei maggiori centri marittimi, arrivando a entrare in concorrenza persino con Amalfi e assumendo l’aspetto tipico del borgo fortificato, caratterizzato da strade strette, fortificazioni e torri di avvistamento.

Merita di essere visitata la chiesa di Santa Maria Assunta, che si distingue per avere una cupola rivestita di maioliche rifinite in vari colori.

Nell’interno di questo luogo di culto, che fu fondato dai monaci brasiliani nel settimo secolo, è custodita l’icona della Madonna Nera risalente al diciottesimo secolo e di ispirazione bizantina.

Nel dintorni di Positano si trovano molte ville gentilizie, tra cui Palazzo Murat, Villa Sersale, Villa Orseola e la Villa Romana.

Le frazioni di Montepertuso e Nocelle, situate a maggiore altitudine e raggiungibili, tramite scalinata, dal centro di Positano, sono molto suggestive.

Nocelle è una celebre tappa del Sentiero degli Dei, a cui si può arrivare, oltre che da Positano, anche da Montepertuso.

Il Sentiero degli Dei, che offre caratteristiche panoramiche notevoli, anticamente rappresentava il solo percorso che univa Sorrento, Stabia e Nocera.

La Spiaggia Grande, con i suoi 300 metri di lunghezza, è una delle maggiori della Costiera Amalfitana.

Per coloro che prediligono una maggiore tranquillità, è consigliata la spiaggia di Fornillo, raggiungibile esclusivamente tramite un sentiero che, partendo dalla Spiaggia Grande, costeggia il mare e le torri saracene presenti, tra cui la Torre della Sponda, la Torre Trasita e la Torre di Fornillo.

Alcune centinaia di metri al largo di Positano si trovano i tre isolotti de Li Galli, soprannominati “le Sirenuse”.

A Positano sono presenti numerosi hotel e strutture ricettive di ogni tipo, tra cui tipici ristoranti con terrazza sul mare, dove è possibile assaggiare ottimi piatti a base di pesce.