Piazza Armerina, cosa vedere, villa del casale, mosaici, duomo

Cosa vedere a Piazza Armerina, visitare la villa del Casale posta a pochi chilometri dal centro, di cui rivestono straordinaria importanza artistica i meravigliosi mosaici pavimentali posti all’interno.

villa romana del casale piazza armerina
villa romana del casale piazza armerina

Visitare Piazza Armerina

Situata in posizione dominante, in una delle migliori zone della Sicilia, rilevante dal punto di vista paesaggistico per l’abbondanza di boschi, frutteti e uliveti, Piazza Armerina è considerata la cittadina più importante della provincia dopo il capoluogo Enna.

L’imponente mole del Duomo domina su tutto l’abitato. L’edificio della bella cattedrale, la cui costruzione fu intrapresa nel 1627 da Orazio Torriani, comprende una grande facciata in stile barocco, oltre a un portale con colonne tortili e un campanile che, costruito per la chiesa preesistente, conserva nella parte inferiore lo stile gotico-catalano, in quella superiore, di epoca successiva, mostra invece un aspetto cinquecentesco.

All’interno, precisamente nella cappella posta a sinistra del presbiterio, si trova uno stupendo Crocifisso di autore sconosciuto, dipinto su tavola su entrambi i lati, nella parte posteriore è effigiato il Cristo risorto.

Sull’altare maggiore risalta una Madonna in stile bizantino che tradizionalmente si pensa che sia stata donata nel 1509 da papa Nicolò II al conte Ruggero il Normanno, come auspicio per la liberazione della Sicilia dai saraceni.

Oltre al Duomo, altre cose da vedere a Piazza Armerina sono il trecentesco Castello Spinelli, la barocca chiesa di San Pietro e quella di Sant’Andrea, dove sono stati rinvenuti diversi affreschi risalenti a un’epoca compresa tra il XII e il XIV secolo, oggi conservati nella Galleria Nazionale di Palermo.

L’interesse prevalente di Piazza Armerina, vale a dire quello che attira il maggior flusso turistico, è rappresentato dai resti della grandiosa Villa Romana di Casale, situata a circa 6 chilometri dal centro della cittadina e risalente al III e al IV secolo dopo Cristo.

La villa, ripulita a più riprese tra il 1930 e il 1960 dal limo che durante il XII secolo l’aveva sommersa e protette dalla corrosione degli agenti atmosferici, si presenta come la maggiore costruzione romana della Sicilia e fra le maggiori di epoca antica.

Oggi la villa, priva della copertura originaria, è protetta da una copertura di materiale plastico.

Rivestono enorme importanza i mosaici pavimentali posti all’interno della grande villa del Casale.

Il turista che visita Piazza Armerina il 15 Agosto, può assistere alla festa in onore di Maria Santissima delle Vittorie.

Il palio dei Normanni, appellativo con cui vengono indicati i festeggiamenti, vuole commemorare l’ingresso in città del conte Ruggero il Normanno con l’immagine della Madonna conservata in Duomo e comprende tornei e gare di cavalieri in costume appartenenti ai quartieri cittadini.

Ai vincitori verrà donato uno stendardo raffigurante l’immagine di Santa Maria delle Vittorie.

Pubblicità

Link sponsorizzati

Condividi questo articolo

Dritte del giorno

Da non perdere