Pescia (Toscana): cosa vedere

Cosa vedere a Pescia, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Palazzo del Vicario, Museo Civico, Chiesa San Francesco e Duomo con Cappella Turini.

Informazioni turistiche

Pescia è una cittadina della provincia di Pistoia situata lungo le sponde dell’omonimo fiume.

Sede di un importante mercato dei fiori, la città fu legata a Lucca in epoca medievale, ma nel 1281 fu distrutta dai lucchesi dopo essersi ribellata al tentativo di sottomissione, fu ricostruita nel 1286, e nel 1339 cadde sotto il dominio fiorentino.

In Piazza Mazzini si affacciano il Palazzo del Vicario, costruito tra il 1200 e il 1300, e la Chiesa della Madonna di Pie’ di Piazza, costruita nel quindicesimo secolo su disegno di Andrea Cavalcanti, soprannominato il Buggiano.

Nella stessa piazza, nel Palazzo Galeotti sono ospitati il Museo Civico e la Biblioteca comunale.

Cosa vedere

Nel Museo di Geopaleontologia e Mineralogia sono esposti vari materiali di provenienza regionale, oltre a reperti archeologici etruschi, egizi e romani.

Nell’interno della duecentesca Chiesa di San Francesco, ricostruita nel cinquecento e restaurata nel seicento, sono conservate notevoli opere d’arte.

Non lontano si trova la Chiesa di Sant’Antonio Abate, risalente al mille e ricostruita in epoca trecentesca, contenente al suo interno un affresco di Bicci di Lorenzo e una Deposizione lignea del duecento presso l’altare di destra.

Il Duomo fu costruito alla fine del diciassettesimo secolo sopra una chiesa romanica di cui è rimasto solo il campanile.

Nell’interno della Cattedrale è presente la Cappella Turini, realizzata da Giuliano di Baggio d’Agnolo, dove si trova il monumento a Baldassarre Turini, opera di Raffaello Montelupo.