Pescara: cosa vedere, Museo delle Genti

Cosa vedere a Pescara, la maggiore città, per numero di Abitanti, dell’Abruzzo, con origini antiche ma dall’aspetto moderno a causa di tristi eventi avvenuti nel tempo, tra cui il bombardamento subito nel corso della seconda guerra mondiale.

Duomo di San Cetteo - Pescara
Duomo di San Cetteo - Pescara

Visitare Pescara

Pescara è situata sui resti dell’antica Aternum, nei pressi della foce del fiume Pescara.

Imporante scalo marittimo fin dall’antichità, Pescara oggi si presenta come una moderna città attorniata dai pini marittimi.

A Pescara nacquero Gabriele D’Annunzio e Ennio Flaiano, inoltre in questa città si svolgono importanti eventi, tra cui il Pescara Jazz, il Premio Ennio Flaiano e la rassegna d’arte contemporanea Fuori Uso.

Tra le tradizioni più radicate di Pescara c’è anche quella sportiva, avendo ospitato i Giochi del Mediterraneo nel 2099 e la Coppa Acerbo dal 1929 al 1961, che comprende la manifestazione annuale del Trofeo ciclistico Matteotti.

Tra i monumenti da visitare, che non sono molti, rientra la casa di D’Annunzio, il Museo delle Genti d’Abruzzo, la Cattedrale di San Cetteo e la basilica della Madonna dei sette dolori.

La Cattedrale di San Cetteo fu eretta nel periodo compreso tra il 1933 ed il 1938, sopra quello che rimaneva dell’antica chiesa di Santa Gerusalemme, risalente all’epoca Romanica, come testimoniato dai resti rinvenuti di fronte al luogo di culto.

Nella chiesa si trova la tomba di Luisa D’Annunzio, madre di Gabriele, e un dipinto del Guercino intitolato San Francesco, che era stato donato dal poeta.

La pianta del duomo di Pescara si presenta rettangolare e suddivisa in tre navate, la facciata in pietra bianca è in stile neoclassico fascista con tre rosoni, tre portali e una statua di San Cetteo sopra il portale principale.

Il campanile posto a lato è una torre di solida costruzione, con campane che suonano in maniera diversificata, le grandi a slancio e le piccole alla maniera detta alla veronese, tipica del nord Italia.