Papa Francesco: frasi celebri belle e poetiche su amore

Frasi Papa Francesco, raccolta di quelle più belle, diventate celebri per la capacità di donare a tutti una speranza, certi dell’amore di Dio che non deve mai essere messo in dubbio, specialmente nei momenti di crisi o nelle difficoltà di tutti i giorni.

papa francesco frasi amore

Frasi celebri Papa Francesco

– L’unica guerra che tutti dobbiamo combattere è quella contro il male.

– Seguire Gesù significa condividere il suo amore misericordioso per ogni esser umano.

– Gesù è il sole, Maria è l’aurora che preannuncia il suo sorgere.

– A volte si può vivere senza conoscere i vicini di casa: questo non è vivere da cristiani.

– Cercare la propria felicità nell’avere cose materiali è un modo sicuro per non essere felici.

– Siamo tutti peccatori, ma viviamo la gioia del perdono di Dio e camminiamo fiduciosi nella sua misericordia.

– Cristo è sempre fedele. Preghiamo di essere anche noi sempre fedeli a Lui.

– La vera carità richiede un pò di coraggio: superiamo la paura di sporcarci le mani per aiutare i più bisognosi.

– La Chiesa non ha altro senso e fine se non quello di testimoniare Gesù. Non dimentichiamolo!

– Chiediamo al Signore di avere la tenerezza che ci fa vedere i poveri con comprensione e amore, senza calcoli e senza timori.

– Il perdono di Dio è più forte di ogni peccato.

– Noi non diventiamo cristiani con le nostre forze. La fede è anzitutto un dono di Dio che ci viene dato nella Chiesa e attraverso la Chiesa.

– Tutti i matrimoni affrontano momenti difficili, ma queste esperienze della Croce possono rendere il cammino dell’amore ancora più forte.

– Dove vediamo odio e buio, cerchiamo di portare un pò di amore e di speranza, per dare un volto più umano alla società.

– Preghiamo veramente? Senza un rapporto costante con Dio, è difficile avere una vita cristiana autentica e coerente.

– La misericordia è la vera forza che può salvare l’uomo e il mondo dal peccato e dal male.

– Il segreto della vita cristiana è l’amore. Solo l’amore riempie i vuoti, le voragini negative che il male apre nei cuori.

– Il mistero della Croce, un mistero d’amore, si può capire in preghiera. Pregare e piangere in ginocchio davanti alla Croce.

– Quando incontriamo la Croce, ci rivolgiamo alla Madonna: Madre nostra, dacci la fortezza di accettare ed abbracciare la Croce!

– Abbi pietà Signore! Tante volte siamo accecati dalla nostra vita comoda e non vediamo quelli che muoiono vicino a noi.

– Cari giovani, non abbiate paura di fare passi definitivi nella vita. Abbiate fiducia, il Signore non vi lascia soli!

– La nostra preghiera non può ridursi ad un’ora, la domenica; è importante avere un rapporto quotidiano con il Signore.

– Non ci rassegnamo di fronte al male. Dio è Amore che ha vinto il male nella morte e risurrezione di Cristo.

– Seguire Gesù vuol dire metterlo al primo posto, spogliarci delle tante cose che soffocano il nostro cuore.

– Per conoscere il Signore, è importante frequentarlo: ascoltarlo in silenzio davanti al Tabernacolo, accostarsi ai Sacramento.

– Il Crocifisso non ci parla di sconfitta, di fallimento; ci parla di un Amore che sconfigge il male e il peccato.

– Essere cristiani vuol dire rinunciare a noi stessi, prendere la Croce e portarla con Gesù. Non c’è altro cammino.

– La cultura dello scarto produce molti frutti amari, dallo spreco di alimenti all’isolamento di tanti anziani.

– Partecipiamo troppo spesso alla globalizzazione dell’indifferenza; cerchiamo invece di vivere una solidarietà globale.

– Se i beni materiali e il denaro diventano il centro della vita, ci afferrano e ci fanno schiavi.

– Un cristiano sa affrontare le difficoltà, le prove-anche le sconfitte- con serenità e speranza nel Signore.

– La lotta contro il male è dura e lunga; è essenziale pregare con costanza e pazienza.

– Per restare fedeli e coerenti al Vangelo ci vuole coraggio.

– I Santi sono persone che appartengono pienamente a Dio. Non hanno paura di essere derisi,
incompresi o emarginati.

– La nostra vita dev’essere incentrata sull’essenziale: su Gesù Cristo. Tutto il resto è secondario.

– Dio ci ama. Scopriamo la bellezza dell’amare e del sentirsi amati.

– Abbiate cura della creazione. Ma soprattutto prendetevi cura delle persone che non hanno il necessario per vivere.

– Cari giovani, siate sempre missionari del Vangelo, ogni giorno e in ogni luogo.

– Gesù ha voluto conservare le sue piaghe per farci sentire la sua misericordia. Questa è la nostra forza, la nostra speranza.

– Confessare i nostri peccati ci costa un pò, ma ci porta la pace. Noi siamo peccatori, e abbiamo bisogno del perdono di Dio.

– I Santi non sono superuomini. Sono persone che hanno l’amore di Dio nel Cuore, e trasmettono questa gioia agli altri.

– Essere santi non è un privilegio di pochi, ma è una vocazione per tutti.

– Il Regno dei cieli è per quelli che pongono la loro sicurezza nell’amore di Dio,
non nelle cose materiali.

– I Sacramenti sono la presenza di Gesù Cristo in noi. Per questo è importante confessarsi e fare la Comunione.

– Vivere la carità significa non cercare il proprio interesse, ma portare i pesi dei più deboli e poveri.

– Impariamo ad essere docili alla Parola di Dio, pronti per le sorprese del Signore che ci parla.

– Per noi è difficile perdonare gli altri. Signore, donaci la tua misericordia, per perdonare sempre.

– La Chiesa chiama tutti a lasciarsi avvolgere dalla tenerezza e dal perdono del Padre.

– I tuoi peccati sono grandi? Dì al Signore: Perdonami, aiutami a rialzarmi, trasforma il mio cuore.

– Tutti siamo chiamati all’amicizia con Gesù. Non abbiate paura di lasciarvi amare dal Signore.

– La santità non significa fare cose straordinarie, ma fare quelle ordinarie con amore e con fede.

– La croce è il prezzo dell’amore vero. Signore, dacci la forza di accettare e portare la nostra croce.

– Cari giovani, vi invito a mettere i vostri talenti al servizio del Vangelo, con creatività e con una carità senza frontiere.

– Se vediamo qualcuno che chiede aiuto, ci fermiamo? C’è tanta sofferenza e povertà, e tanto bisogno di buoni samaritani.

– Non si può pensare a una Chiesa senza gioia. La gioia della Chiesa è questa: annunciare a tutti il nome di Gesù.

– Non temere di accostarti alla Confessione: in questo Sacramento incontri Gesù che ti perdona.

– Ecco la speranza cristiana: il futuro è nelle mani di Dio.

– L’amore di Dio non è generico. Dio posa il suo sguardo d’amore su ogni uomo e ogni donna, con un nome e cognome.

– Preghiamo che Dio ci conceda un mondo in cui mai nessuno debba morire di fame.

– Cerchiamo di vivere il Natale in maniera coerente col Vangelo, accogliendo Gesù al centro della nostra vita.

– L’Avvento è un cammino verso Betlemme. Lasciamoci attrarre dalla luce di Dio fatto uomo.